Skip to content

#Gruber fuori, arriva #Floris ad #OttoEMezzo

22 settembre, 2014

Gruber

Boom. #Gruber fuori, arriva #Floris dopo il flop di #19e40.

HP Giovanni Floris condurrà “Otto e mezzo” su La7, d’accordo con Lilli Gruber. “A causa del protrarsi dell’assenza di Lilli Gruber – si sottolinea in un comunicato di La7 -, da questa sera lunedì 22 settembre, la conduzione di Otto e Mezzo sarà temporaneamente affidata a Giovanni Floris”.

“Pertanto – prosegue La7- la programmazione della striscia DiciannovEquaranta, è stata momentaneamente sospesa per consentire a Giovanni Floris di condurre Otto e Mezzo. La decisione è stata presa dall’editore Urbano Cairo con il pieno accordo di Lilli Gruber, che tornerà quanto prima alla guida del suo programma”.

Innanzitutto si spera le condizioni di salute di Lilli Gruber non siano serie e che presto possa tornare alla conduzione. Tutta questa faccenda risulta comunque un po’ strana. La ricostruzione della ‘storia’ attraverso il mio facebook:

gruber1 gruber3gruber2

//

//

Foto, Porta Pia 1870

20 settembre, 2014

ppia5g

20 settembre 1870, Roma torna all’Italia.

“..Era il venti settembre der mese
suonava le cinque l’orologio francese
e se sentiva da Porta Pia
le cannonate che annaveno via
e se sentiva un bombardamento
che anche ar bon dio metteva spavento

bombardamento a grossa mitraglia
pare un campo de vera battaglia
A San Pietro…

Chi gridava Gesù e la madre pietosa
chi scappava all’Acqua Acetosa
dopo scappato chi ha destra e chi a manca
arzata fu la bandiera bianca
quanno che furno a Santa Agnese
allegri italiani che Roma l’è presa
quanno che entrorno a Porta Pia
li caccialepre scapporno via

A San Pietro e ar Vaticano
mo’ c’è Cadorna che fa er guardiano”
(Settimelli Leoncarlo, Falavolti Laura, Canti satirici anticlericali, Roma, Savelli, 1976)

#Scozia, la notte della scelta definitiva: sarà indipendenza? Vince il NO

18 settembre, 2014

16891_165

“Siete d’accordo che la Scozia diventi una nazione indipendente?

Questo il testo del referendum su cui si stanno esprimendo i cittadini scozzesi. Gli aventi diritto al voto sono 4,29 milioni: 600.000 di questi hanno già votato per corrispondenza. L’affluenza è prevista intorno all’80%. Il quotidiano britannico “The Guardian” ha pubblicato un sondaggio in cui il 53% dei votanti direbbe NO alla indipendenza. Secondo un exit poll di Forbes America, a Edimburgo (città cuore del fronte unionista) prevalgono gli indipendentisti: sì 52%, no 48% (fonte Termometro Politico).  Dati contrastanti quindi. La lunga notte che sta per iniziare potrebbe essere una delle più importanti per la storia del Regno Unito e dell’intera Europa.

Qui i link delle ‘dirette’ che alcuni siti italiani dedicano all’evento:

http://www.ilpost.it/2014/09/18/referendum-indipendenza-scozia-liveblog/

http://www.termometropolitico.it/1137017_referendum-scozia-diretta.html

http://www.horsemoonpost.com/2014/09/18/scozia-ultimo-exit-poll-il-no-e-al-53-per-cento-ma-attenzione-alle-risposte-fasulle/

Il No vince con più del 55%, il primo ministro scozzese si dimetterà a novembre.

  • 23.30 #‎Scozia‬, YouGov. 54% No.
  • 23,00 Urne chiuse. Grande attesa a Glasgow, dove i SI saranno la maggioranza.Bx17MPkCMAAgAkw
  • 22.55 Le quote per la vittoria del “no” delle agenzie di scommesse stanno progressivamente scendendo, suggerendo che le probabilità che l’evento si verifichi stanno aumentando, almeno secondo gli analisti che se ne occupano. Anche i mercati vanno in questa direzione, e le quotazioni delle azioni di alcune grosse società scozzesi stanno salendo: Lloyds Banking Group ha guadagnato l’1,35%, Royal Bank of Scotland lo 0,6% e Aberdeen Asset Management l’1,85%. Per lo stesso motivo la sterlina ha stabilito il record per quanto riguarda gli ultimi due anni nel rapporto con l’euro (una sterlina per 1,2678 euro).Il Post

Roma – CSKA 5-1

17 settembre, 2014

10645190_736409629753187_4407274852996007396_n

Roma-CSKA Mosca 5-1
(6′ Iturbe, 10′ Gervinho, 20′ Maicon, 31′ Gervinho, 50′ (og) Ignashevic, 82′ Musa)

Bel ritorno in Champions per i giallorossi

Renzi vara il contratto a precarizzazione indeterminata

17 settembre, 2014

contratto

Contratto a tutele crescenti per i neoassunti. La riforma di Sacconi, l’ex ministro PDL, sarà legge.

Ciò vorrà dire che nei prossimi anni molte aziende licenzieranno e poi riassumeranno i loro lavoratori sfruttando le nuove regole e ben presto il contratto a tempo indeterminato sarà solo un ricordo. Nessuno avrà più tutele ed il precariato sarà esteso a tutti. Libertà di licenziamento totale, riduzione di ferie malattie permessi etc.

Renzi sta per fare ciò che Berlusconi avrebbe voluto e ciò che Fmi, Bce e Troike varie hanno auspicato per anni. Riforme ammazza welfare, capaci di minare nel profondo quei pochi diritti rimasti. Ai giovani non rimarrà che emigrare per poter trovare un futuro migliore.

E tutto questo con il consenso degli italiani. Buona fortuna.

#Scozia, meno due all’Indipendence Day: piccola guida a ciò che accadrà

16 settembre, 2014

scotland

Ultime dalla Scozia. Meno due all’#IndipendenceDay.

Banche, società finanziarie, persino il Fondo Monetario Internazionale. Da Washington a Bruxelles, la prospettiva di una Scozia indipendente inizia a preoccupare davvero. Così, ad appena una settimana dallo storico referendum, i poteri forti si muovono e fanno sentire la loro voce. Come? Facendo tintinnare la minaccia di fughe di capitali, sedi bancarie che si trasferiscono, isolamento e gelo provenienti non tanto dal mare del nord, ma dalle capitali finanziarie del mondo.Referendum Scozia, Royal Bank: “Se vince sì, sede a Londra”. Fmi: “Da indipendenza impatto negativo sui mercati”

Oggi anche l’ex Premier Enrico Letta dice la sua, sul Corriere. Paventa la disgregazione dell’intera Europa in caso di vittoria dei SI:

Se la Scozia ci ricorda l’attentato di Sarajevo. Edimburgo separata dalla Gran Bretagna: un vero terremoto sull’Europa. L’adesione all’Unione sarebbe frenata dal veto spagnolo, temendo l’imitazione Catalana

Intanto bisogna anche guardare ai dettagli. La Bandiera, ad esempio. Il nero della croce gallese di San David al posto del blu della croce scozzese di Sant’Andrea?

Ecco uno dei possibili restyling della Union Jack, la bandiera del Regno Unito, qualora la Scozia diventasse indipendente. Questa ed altre curiosità qui: http://www.ilpost.it/2014/09/12/cosa-succede-se-la-scozia-diventa-indipendente/

Alcuni articoli interessanti:

 

#DiMartedì vs #Ballarò, parte la sfida #Floris – #Giannini

16 settembre, 2014

giannini-floris-656x367

Giannini aprirà con Benigni. Floris con il ‘solito’ ottimo Crozza. Su La7 ci saranno il Ministro Giannini, la Governatrice Serracchiani ed altri volti noti del vecchio talk della terza rete,Pagnoncelli compreso. Sul ‘nuovo’ Ballarò invece vedremo Romano Prodi e Delrio. Occhi puntati sullo share. Rai3 lo scorso anno, pur in calo, ha totalizzato un ascolto medio di più di 3,3 milioni con il 13% di share.

Quanti ne porterà via Floris? Quanto sarà importante il fattore Crozza? Ed il ‘colpo’ Benigni potrà fidelizzare i telespettatori al nuovo Ballarò?

Domani i primi risultati, stasera via alla sfida dell’informazione!

ballaro-immaginedos-318419

Il programma dei 1000 giorni di Matteo Renzi

16 settembre, 2014

1000

In principio fu ‘una Riforma ogni mese’, poi quando le riforme non furono rispettate iniziò l’era dei gufi, che remano contro il governo del ‘cambiamento’. Oggi siamo al ‘programma dei mille giorni’. L’ultima chance, dice lui.

Il Postren. Il presidente del Consiglio, Matteo Renzi, alle 10.30 è intervenuto alla Camera dei Deputati per un discorso sul cosiddetto “programma dei mille giorni”, «l’ultima chance per far ripartire il Paese, non una dilazione», ha spiegato. Renzi ha parlato dei piani del governo per quanto riguarda il lavoro («le regole vanno ridotte e devono essere più chiare»), le riforme (a partire dalla legge elettorale che va fatta subito «ma non per andare immediatamente a votare, ma perché una ennesima melina istituzionale sarebbe un affronto»), il fisco («più semplice e meno caro possibile»), la giustizia (che «deve cancellare il violento scontro ideologico del passato») e i propositi per la scuola annunciati ai primi di settembre. Ora è in corso il dibattito successivo all’informativa.

Il discorso è servito anche per identificare i punti principali della prossima legge di stabilità, nella quale dovranno essere indicate le risorse economiche per attuare il programma del governo. Renzi terrà un discorso in Senato nel pomeriggio di martedì, a partire dalle 15, sempre sul programma di governo. Intorno alle 18:30, invece, si occuperà del Partito Democratico nella prevista direzione per ufficializzare la nuova segreteria del partito.

 

Photo

usa gli occhi..

Se Telecomando

La tv fatta a pezzi

kalosf

...un tentativo di vedere il mondo attraverso la luce...

Beni Culturali 3.0

Promuovere Tutelare Valorizzare

Viaggiando con Bea

A fine WordPress.com site

my "bad" brain

fa la cosa sbagliata..

ludmill@nte

" Per sentire e sognare in pace, bisogna spegner la luce della ragione... almeno per un po'. "

Il Blog delle Ragazze

Chiacchiere in finestra: il cortile sul mondo

Giuseppe Morelli

Compagni, parliamo dei rapporti di produzione!

Pasquale Videtta

"Gli uomini sono angeli con un'ala soltanto: possono volare solo restando abbracciati"

Dalla parte di Alice

Alice si mise a ridere. “Non serve a nulla provare”, disse: “Non si può credere alle cose impossibili”.

viaggioperviandantipazienti

My life in books. The books of my life

coffeeiscomingout

pensieri senza nesso tra loro

aMe's world

Welcome to aMe's world. I'll show you my illusion.

giovanni leone

blog ufficiale

elidixit

di Elisa Pilati

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 379 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: