Il Tg3 cambia sigla e studio

Nuova veste grafica per il TG3 diretto da Bianca Berlinguer. Da domani nuova sigla e nuovo studio. Dal sito del Tg:

L’edizione principale del Tg3, quella  delle 19, partirà con il nuovo logo. Avrete così modo di scoprire e, speriamo, di apprezzare la nuova veste scenografica e grafica del vostro telegiornale. Nello studio completamente rivisitato troveranno posto le edizioni dei Tg, Linea Notte, gli speciali del Tg3 e molto altro ancora.


10 pensieri riguardo “Il Tg3 cambia sigla e studio

  1. Gentile Direttrice,
    vedo e sento che Lei sta apportando eleganti modifiche al logo ed alla veste scenografica del TG3. Questo va benissimo, anche se ci appare un elemento meramente estetico e superficiale, rispetto ai cambiamenti purtroppo sostanziali e negativi subiti da Rainews e dal Caffè del primo mattino. Non sarebbe più opportuno, più giusto, più democratico occuparsi dell’ “oscuramento” del Caffè che è parte portante di Rai3, piuttosto che di questi vuoti abbellimenti ??? In questi momenti di gravi difficoltà per l’informazione, per tutti i media, dovrebbe sostenere chi riesce ancora a fare comunque un’informazione intelligente e non occuparsi di cose vanesie, Ci rifletta,
    marialuisa gentile

    "Mi piace"

  2. Le altre sigle furono queste. Su uno sfondo bianco appariva una scritta bianca TG. Successivamente apparivano 3 romboidi di diverse tonalità: il primo più scuro, il terzo più chiaro, il secondo intermedio. Questi romboidi erano tutti e 3 blu e apparivano in ordine dal
    primo al terzo, preceduti da suoni simili ad armi. Nella sigla di coda sotto al logo c’era la scritta
    invisibile FINE. La musica d’accompagnamento è il brano Dervish D di Vangelis. Questa sigla viene utilizzata fino al 1984.

    "Mi piace"

  3. Nella nuova sigla del 1984 ha la grafica disegnata da David del Bufalo. Su uno sfondo nero,
    poco prima di un minuto appare la forma dell’Italia che poi si scombina in tanti quadratini. In
    seguito questi quadratini si scombinano per formare un unico cerchio rotante che successivamente incontra un altro cerchio. Entrambi i cerchi si intersecano in 3/4 formando
    il numero 3, quindi da sinistra entra la scritta tg. La sigla finale mostra l’intersecare in 3/4 dei
    2 cerchi per formare il numero 3 e sotto una piccola scritta maiuscola bianca FINE. La musica
    adottata è allegra e ritmeggiante.

    "Mi piace"

  4. Questa sigla fu utilizzata fino al 1986, essendo sostituita da una completamente nuova. La
    grafica fu disegnata da Mario Sasso, mentre la musica è stata scritta dal compositore Brian Eno. Su uno sfondo color baige compare in lontananza una palla colore perla-metallico, che
    ruota completamente su se stessa, e su cui sono stampati dei caratteri raffiguranti lettere e
    numeri. Attorno a questa palla giravano delle lettere tridimensionali nel vuoto. Lo sfondo
    si colora, e la palla effettua la tramutazione nel nuovo logo tg3, per lasciare il posto ad un’
    altra palla più piccola che attraversa da sinistra verso destra la parte bassa dello schermo,
    disegnando una striscia verde con su scritto il nome dell’edizione. La sigla di chiusura è la
    stessa, ma la palla più piccola imprimeva la scritta fine. La musica si conclude con 2 arpeggi
    di pianoforte. Questa sigla durò fino al 1999.

    "Mi piace"

  5. Nella nuova sigla utilizzata dal 1999 si vedeva il mondo rotante su se stesso che veniva zoomato all’indietro sotto note di sintetizzatore. Successivamente appariva un occhio umano
    con sotto una scritta TELEGIORNALE3, che successivamente veniva abbreviata in T3. Nella sigla finale trovavamo gli stessi soggetti, ma con la musica leggermente abbreviata e a destra del 3 di T3 c’era scritto FINE. Per le edizioni regionali il mondo rotante su se stesso evidenziava la regione corrispondente. Questa sigla durò fino al 2001.

    "Mi piace"

  6. Questa sigla viene utilizzata dal 16 maggio 2001 7 agosto 2003. All’inizio compariva un 3
    scritto in corsivo che cambiava velocemente dimensioni. Successivamente apparivano le lettere della parola TELEGIORNALE. Improvvisamente la scritta TELEGIORNALE si abbreviava in tg. Intorno ad esse si intravedeva il mondo rotante su se stesso, disegnato in grigio e con i continenti scuri. La sigla di chiusura mosrava il mondo rotante su se stesso, il
    logo e a destra del 3 una piccola scritta FINE. Al centro della parte bassa dello schermo c’è scritto tg3@rai.it. La sigla delle edizioni regionali aveva a destra del 3 il nome della regione.
    Questa sigla durò fino al 2003.

    "Mi piace"

  7. Infine ecco la sigla che precede la attuale. Sulla sinistra dello schermo compare un globo terrestre che muovendosi lascia una scia bianca tanto da formare un semicerchio. Attorno al globo appaiono i nomi maiuscoli delle città. Verso la fine, la sigla effettua un rapido zoom all’indietro, per posizionare al centro del globo il logo tg3, che rimane simile (ma non identico)
    al precedente. Nella sigla di chiusura troviamo il globo con il logo del tg3; in alto a sinistra il
    nome del direttore e del vicedirettore e, come nella sigla di coda precedente, al centro dello
    schermo campeggia la dicitura tg3@rai.it. La musica della sigla finale non è la stessa di quella iniziale. Il 24 maggio 2010 è stata cambiata la grafica della sigla (perché la musica rimane la stessa, anche per la videosigla di chiusura) per introdurre uno sfondo blu notte al posto del
    verde acqua, fare il 3 blu rispetto al tg bianco e eliminando la dicitura tg3@rai.it nella sigla
    finale.

    "Mi piace"

  8. Non ci importa granché com’era la veste grafica del TG 3, né di altri tg. E’ la sostanza che conta come ha scritto giustamente Maria Luisa Gentile nel 1° commento.

    "Mi piace"

  9. rivolgendomi direttamente a giannandrea nel suo secondo commento
    “giannandrea PERMALINK
    1 ottobre, 2010 10:32 am
    Le altre sigle furono queste…”
    vorrei precisare che la sigla di cui parla non la ho disegnata io.
    nell’84 ancora non lavoravo per la rai e non ho mai lavorato per il tg3.
    non capisco dove giannandre abbia trovato questa notizia.
    non che mi dispiacerebbe lavorare per il tg3 ma credo che i colleghi non sarebbero d’accordo.
    sono responsabile di sigle solo del tg2.
    grazie

    "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...