Novecento Tv: Domenica In.. con Corrado

Domenica In 1976-1979

In questo numero vi voglio parlare del ‘contenitore’ domenicale per eccellenza, Domenica In. La trasmissione che potete vedere oggi su Rai1 è solo un varietà diviso in tre sezioni, gestite da conduttori diversi. La vera Domenica In, però, era un’altra cosa. Il programma fu ideato da Corrado Mantoni nel 1976. Il titolo è una idea dello stesso presentatore che ha abbreviato la frase ‘Domenica insieme’ sostituendo la seconda parola con la preposizione ‘In..’:

inoltre, come dichiarò in un’intervista a un quotidiano, un gioco linguistico permetteva di leggere In come contrario di Out, ed evocava varie ed eventuali sfumature di significato (In… poteva significare sia a casa, sia Domenica di un certo tipo, che fa tendenza, ecc.)

Le edizioni di cui ci occupiamo sono quelle condotte da Corrado Mantoni, al timone del programma dal 1976 al 1979.

Con Domenica In la Rai, per la prima volta, sperimenta il programma ‘contenitore‘, con oltre sei ore di durata e che, al suo interno, vedeva numerose rubriche dei piu disparati argomenti:

.. trovano spazio attori del cinema e del teatro, questi ultimi propongono, nello studio 5 di via Teulada in Roma, brani tratti dalle commedie o dagli spettacoli che portano in giro per l’Italia; altro tempo per il telefilm, la Lotteria Italia, la musica. È il primo programma della TV italiana a contare così tanti ospiti.

Tra le rubriche piu famose ricordiamo Discoring, condotto da Gianni Boncompagni, che si occupava di musica. Da notare anche la presenza di 90°minuto presentato, proprio dal 1976, da Paolo Valenti. Non furono solo queste le caratteristiche della trasmissione:

Fra le rubriche, vanno segnalate Domenica in Teatro e Il libro dei domandamenti: con questo neologismo, Corrado proponeva delle domande e delle questioni sociali, economiche, etiche, o di varia natura, per suscitare l’interesse dell’opinione pubblica e degli organismi addetti ai lavori, ottenendo anche delle risposte positive. Questo spazio interno al programma può considerarsi antesignano di programmi futuri come Di tasca nostra, Mi manda Lubrano

Corrado, negli anni, fu affiancato da diverse ‘vallette’, una su tutte fu Dora Moroni, che cantava anche alcune sigle dello show. La regia era affidata a Lino Procacci, tra gli autori vi erano il fidato Stefano Jurgens ed i due fratelli Mantoni, Corrado e Riccardo, nascosti dietro lo pseudonimo Corima.

Dal 1979 Domenica In venne condotta, per sette edizioni, da Pippo Baudo che seguì la strada di Corrado apportando alcune modifiche al programma, riducendo le produzioni esterne, come i telefilm, ed incrementando gli spazi autoprodotti.

Domenica In, un brano della trasmissione (dal minuto 1.10)

fonte: Wikipedia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...