Il PD ‘fiuta’ il trappolone di Casini sulla legge elettorale, ma dai?

Nel Partito Democratico si sta diffondendo l’idea che il proporzionale non sia la migliore ‘ricetta’ per poter vincere e governare:

ROMA – “Se dopo il voto non c’è una maggioranza chiara si torna alle urne, se lo scordano che governo di nuovo con il Pdl”. Al termine di una giornata passata a insultarsi reciprocamente con Pier Ferdinando Casini, Bersani decide di alzare la posta e mettere sul tavolo della trattativa per la riforma del Porcellum una pistola carica: lo spettro di un voto che non risolve nulla e costringe l’Italia a tornare di nuovo ai seggi dopo poche settimane inconcludenti. Uno scenario da incubo, ma è quella l’unica alternativa che il segretario Pd prende in considerazione.

Perché ai piani alti del Nazareno, a dispetto di un’intesa Pd-Udc che sembrava cosa fatta, si stanno convincendo del fatto che Casini stia “scientificamente creando le condizioni per avere un Parlamento senza una maggioranza”. Che costringa perciò Bersani a rinunciare alla sua ambizione di guidare il paese, accettando un’altra fase di governo Monti (…)

L’intelligenza politica dei dirigenti democratici è eccezionale! Non lo aveva capito nessuno che Casini mirasse al proporzionale per riproporre Mario Monti anche dopo le elezioni!

Qui su Candido se ne parlava da mesi:

13 luglio:

il temuto ‘trappolone’ che negherà al CentroSinistra il ritorno al Governo del paese nel prossimo anno. Come? Attraverso la legge elettorale e grazie all’avvallo della Presidenza della Repubblica.

Il ritorno al proporzionale potrebbe risolvere tante magagne, per il CentroDestra, per Casini e per Napolitano. Una eventuale nuova legge elettorale proporzionale, anche grazie al probabile ‘boom’ dei grillini, non consentirebbe ad alcuna coalizione di poter ottenere la maggioranza assoluta in Parlamento e costringerebbe quindi i partiti ad una ‘grossa coalizione’. Chi meglio di Monti (o qualche altro tecnico nel caso il Professore venisse eletto al Quirinale) come ‘garante’ di un nuovo governo di larghe intese?

In tutto questo indovinate chi ne uscirebbe sconfitto? Esatto, il CentroSinistra. Con il sistema proporzionale non potrebbe mai piu aspirare al Governo del paese, il PD sarebbe destinato ad essere ‘cooptato’ nella maggioranza Pdl-Terzo polo per un determinato periodo di tempo. Dopodichè la golden share delle future maggioranza passerebbe definitivamente a Casini, il quale sfrutterebbe tale potere per tentare di ricostituire un grande partito cattolico, chissà.. magari dirigendo le operazioni dal Quirinale….

Un pensiero riguardo “Il PD ‘fiuta’ il trappolone di Casini sulla legge elettorale, ma dai?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...