Skip to content

Le ‘promesse’ di Renzi, salvezza o suicidio politico?

25 febbraio, 2014
ITALY-POLITICS-GOVERNMENT

169 Si al Senato. Ampia maggioranza alla Camera dei Deputati. Tra qualche giorno i sottosegretari ed i viceministri. Dalle parole ai fatti, caro Renzi. Qui di seguito le ‘promesse’ fatte durante la presentazione al Parlamento per la fiducia. I prossimi mesi diranno quanta fuffa ci sia dietro. Una cosa è certa, l’ego e l’arroganza del personaggio potrebbero rappresentare la sua condanna, nell’eventuale fallimento della sua missione.

Da Oggi.it

LE TRE PRIORITA’: SBLOCCO DEBITI PA, CREDITO IMPRESE E CUNEO FISCALE– Il premier ha parole anche verso i grillini, con cui volano scintille quasi subito: “Non è facile avere come capo uno che dice di non essere democratico. Allora vogliamo loro bene anche se loro non ce ne vogliono”. E, solo alle 14.38, entra nel vivo sul programma. Elenca: il primo impegno è lo slocco totale dei debiti della Pa. Il secondo elemento,  il credito alle piccole e medie imprese. Il terzo, riduzione a doppia crifra del cuneo fiscale, con la promessa di risultati entro il primo semestre  2014.

LA GIUSTIZIA – “Io credo che sia arrivato il momento (e dà la data di giugno) di un pacchetto organico di revisione della Giustizia che non lasci fuori niente”, spiega Renzi. E fa riferimento alla giustizia amministrativa rispetto agli appalti pubblici, anche se le sue prime parole sono, ovviamente, per il braccio di ferro che in Italia c’è sempre stato sulla questione “(Vent’anni di scontro ideologico, dice”. Parole dure sulla giustizia civile lunghissima. Ma anche su quella penale che rischia di “di arrivare troppo tardi e colpire male”.

LE TASSE E LA LOTTA ALLA BUROCRAZIA –  Tra gli obiettivi di Renzi la riduzione delle tasse: “Nella mia esperienza di amministratore le tasse le ho sempre ridotte. Niente promesse, ma ci proveremo”, così risponde sui social network agli italiani che gli chiedono chiarimenti. Ma, soprattutto, punta ad eliminare la burocrazia: “Quella della burocrazia è la madre di tutte le battaglie. Significa cambiare mentalità, tutti”

LA QUESTIONE LAVORO – Uno scenario sulle future mosse di Renzi, lo disegna il Corriere della Sera. Il quotidiano milanese “svela” le intenzioni di Renzi. Ovvero “un mercato del lavoro più flessibile e il taglio strutturale della spesa pubblica”. Cambiamenti che sarebbero “monete di scambio per ottenere da Bruxelles più ampi margini di spesa in infrastrutture e investimenti per lo sviluppo”. Mentre la nomina a ministro del Lavoro di Giuliano Poletti (che viene dalle cooperative rosse), suggerirebbe una linea morbida da parte di Renzi verso i sindacati. Anche se il neo-premier intende, comunque, far digerire ai sindacati il “boccone” Jobs Act, ovvero un contratto di inserimento per i giovani, che per i primi 2-3 anni non sarebbero coperti dall’articolo 18 e quindi più facilmente licenziabili. In contemporanea ci sarebbero investimenti e incentivi per l’ occupazione. Mentre per  rendere più efficiente la pubblica amministrazione, svela sempre il Corriere, Renzi ipotizza la licenziabilità per i dirigenti («come i manager privati») e mobilità per gli impiegati in eccesso, controbilanciata dallo sblocco delle retribuzioni.

LEGGE ELETTORALE E CUNEO FISCALE –  Tra gli obiettivi del neopremier, e su cui c’è stato un duro scontro con il leader dell’Ncd, c’ è  l”Italicum, la legge elettorale è una assoluta priorità del nuovo governo. Al vaglio del nuovo governo anche una legge sul conflitto di interessi, ma anche l’aumento del taglio del cuneo fiscale. Le risorse sarebbero ricavate in parte dalla spending review, in parte da operazioni industriali e dal rientro dei capitali.

IL NODO DELLE UNIONI CIVILI– Al di là delle difficilissime manovre economiche, che dovranno ridare fiato alla economia italiana, un altro punto sarà oggetto di duri scontri: quello delle unioni civili, con relativi diritti e doveri. Parte del Pd preme, infatti, per una parificazione con il matrimonio, mentre il Ncd punterebbe ai singoli diritti personali.

Annunci
One Comment leave one →
  1. 26 febbraio, 2014 12:37 am

    🙂
    http://capitandaddy.wordpress.com/2014/02/25/la-corte-dei-miracoli/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mastrobyte

words are important

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Officina benessere

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Tratti e spunti

Carta, inchiostro e fantasia. Illustrazioni e storie da passeggio.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: