Skip to content

Irak, il ‘Califfato’ che verrà…

22 giugno, 2014

irak

E quindi le guerre di Bush jr stanno per produrre un Califfato islamico tra Irak e Siria. Ottima strategia quella di ‘esportare la democrazia’..

irak2

LIMES

In Iraq, l’organizzazione terroristica dello Stato islamico dell’Iraq e del Levante (Islamic State of Iraq and al-Sham – Isis, jihadisti sunniti) ha conquistato diverse città, mettendo a rischio la stabilità del paese. La tensione è molto alta e si intravedono nuove avvisaglie di scontri settari.

Nelle ultime due settimane, Isis ha preso il controllo delle città di Mosul, Tikrit e Tal Afar, nel Nord dell’Iraq. La conquista di questi centri urbani si somma a quella di Fallujah e Ramadi, da mesi nelle sue mani. Ora l’organizzazione terroristica punta verso Baghdad.

In Iraq, gli sciiti rappresentano il 60-65% della popolazione e si concentrano a Sud della capitale, mentre i sunniti (32-37%) popolano il Nord del paese. I curdi si concentrano nella regione del Kurdistan iracheno, che confina con Iran, Turchia e Siria. Il primo ministro iracheno Nuri al Maliki (che ha recentemente rivinto le elezioni) e il partito islamico Da’wa di cui è il leader sono di confessione sciita.

Cos’è Isis

 Isis è un gruppo terrorista islamico sunnita operante in Iraq e Siria, guidato da Abu Bakr al Baghdadi, stella nascente del movimento jihadista. Il suo obiettivo è creare un califfato in Medio Oriente. L’organizzazione è nata nel 2003 dopo la caduta di Saddam Hussein con il nome di al Qaida in Iraq (Aqi) per contrastare la presenza statunitense nel paese. A febbraio Ayman al Zawahiri, leader di al Qaida, ha disconosciuto Isis considerandola troppo anarchica, in seguito a un tentativo di fusione con al-Nusrah, gruppo terroristico operante in Siria – e affiliato alla rete jihadista fondata da Osama bin Laden.

Annunci
One Comment leave one →
  1. 26 giugno, 2014 11:29 am

    Che i miliziani distruggano tutto è fuori questione, si vede bene fin da qui. Che siano poi capaci di controllare un territorio, questo è più difficile da dire. Sono migliaia di unità con qualche complicità, hanno soldi e armi: possono seminare il terrore, certo, ma non amministrare. Finirà come le altre volte: un mucchio di macerie fumanti e non un passo avanti, in nessuna direzione.

    Nel mentre, al nord, i curdi si sostituiscono all’esercito regolare cogliendo l’occasione. Loro sono milioni, non migliaia: ne sentiremo parlare ancora in futuro.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

BalconeFiorito

Giardinaggio: idee, consigli e fotografie di Francesco Diliddo

mastrobyte

words are important

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Officina benessere

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Fiscalità internazionale e pianificazione fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In Compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera...

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: