Skip to content

Ucraina come Polonia o Serbia, verso una nuova Guerra Mondiale?

31 agosto, 2014

Ieri mi avventuravo in alcune riflessioni sulla situazione ucraina:

Buongiorno. Dunque se ho capito bene, la Russia ha ammassato 20mila soldati al confine con l’Ucraina. 5 mila avrebbero già sconfinato e sono in battaglia con i ribelli ucraini e contro l’esercito nazionale. Nel frattempo la Gran Bretagna annuncia la formazione di una coalizione Nato che invierà 10 mila uomini in Ucraina per difenderla dai russi. Il Presidente della Lituania dichiara che con la Russia è guerra. Si preparano nuove sanzioni contro il paese di Putin e di rimando una stretta russa sulle economie europee.

Non è che niente niente ci scappa una nuova guerra mondiale?

Leggendo questo articolo di Anne Applebaum, pubblicato oggi su il Post, non è proprio campata in aria una ipotesi del genere:

Negli scorsi giorni, soldati russi con la bandiera di una nazione precedentemente sconosciuta, la Novorossiya (letteralmente “Nuova Russia”), hanno passato il confine nel sudest dell’Ucraina. L’Accademia delle Scienze della Russia ha annunciato che questo autunno pubblicherà una storia della Nuova Russia, presumibilmente individuandone l’origine con Caterina II. È stato riportato che a Mosca circolano diverse mappe della Nuova Russia. Alcune includono Charkiv e Dnipropetrovs’k, città a centinaia di chilometri dall’attuale fronte di combattimento. Oppure sulla costa, cosicché il nuovo stato unisca Russia, Crimea e Transnistria, il territorio della Moldavia proclamatosi indipendente. Anche se all’inizio si manifestasse come uno di quei piccoli stati non riconosciuti – come l’Abkhazia e l’Ossezia del Sud, territori che la Russia ha “ritagliato” dalla Georgia – la Novorossiya può espandersi nel tempo.

I soldati russi potranno anche istituire uno stato del genere – dipenderà da quanto duramente reagiranno gli ucraini e chi li sosterrà – ma a un certo punto la Russia avrà bisogno di qualcosa di più della forza militare per mantenere il controllo. La Nuova Russia non sarà un territorio pacificato finché sarà abitata da ucraini che vogliono restare ucraini. Esiste una nota soluzione a questo problema. Qualche giorno fa Alexander Dugin, un nazionalista radicale le cui opinioni hanno contribuito a formare quelle di Vladimir Putin, ha detto che «l’Ucraina dev’essere purificata dagli idioti», per poi invocare un «genocidio» della «razza bastarda» degli ucraini. La Nuova Russia sarà anche difficile da sostenere nel caso si faccia dei nemici in Occidente.

Esattamente 100 anni fa un indipendentista serbo uccideva l’erede al trono dell’Impero austroungarico, dando il via alla Prima Guerra Mondiale. 75 anni fa, con l’invasione della Polonia, aveva inizio la Seconda Guerra Mondiale. Che l’Ucraina sia il nuovo ‘casus belli’?

Annunci
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mastrobyte

words are important

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Officina benessere

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Tratti e spunti

Carta, inchiostro e fantasia. Illustrazioni e storie da passeggio.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: