Skip to content

Nigeria, bimba kamikaze, una strage infinita

11 gennaio, 2015

NIGERIA-UNREST

Non solo Parigi, oggi:

un’esplosione a un affollato mercato di Maiduguri, capitale di Borno, uno stato del nord-est della Nigeria: nell’esplosione sono morte almeno venti persone, e molte altre sono rimaste ferite. Secondo quanto scrivono i principali siti di news internazionali – che citano testimoni oculari, fonti della polizia e testimoni all’ospedale di Maiduguri – a compiere l’attacco è stata una bambina di circa dieci anni.

Dieci anni, una bimba di dieci anni, in Nigeria, si è fatta esplodere in un mercato, uccidendo decine di persone. Probabilmente sempre Boko Haram ed il piano estremista per destabilizzare il Paese africano.

Nessun gruppo terrorista finora ha rivendicato l’attentato, ma tutti i giornalisti e gli esperti indicano come responsabile Boko Haram, il gruppo estremista islamico che vuole istituire un califfato in Nigeria. Da qualche mese Boko Haram ha iniziato a compiere attacchi suicidi fatti da donne: verso la fine dello scorso anno nello stesso mercato ci sono stati due attacchi compiuti da donne, che hanno ucciso decine di persone. La scorsa estate c’è stato un altro attacco suicida di una donna nella città di Kano. L’attacco di sabato, tuttavia, è stato probabilmente quello che ha coinvolto l’attentatrice più giovane di sempre.

Maiduguri si trova nella regione in cui Boko Haram sta cercando di rafforzare il suo potere: oltre allo stato di Borno, la regione comprende anche gli stati di Yobe e Adamawa. La scorsa settimana il gruppo ha attaccato Baga, una città a nord di Maiduguri. Passati diversi giorni dall’attentato, non è ancora chiaro quante persone siano state uccise: all’inizio si diceva 2000 morti.

http://www.ilpost.it/2015/01/11/boko-haram-maiduguri/

 

Advertisements
No comments yet

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

mastrobyte

words are important

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Officina benessere

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Tratti e spunti

#illustrazionidapasseggio - Marco Guzzini blog

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: