Tsipras e l’UE raggiungono un (buon) accordo…

grecia

Su Il Post mi sembrano ben riassunte le proposte di Tsipras su cui ci si è accordati. Da profano di economia non mi pare malvagio come piano, è frutto di un compromesso ragionevole. La Grecia ottiene maggiore sostegno economico in fatto di liquidità ed una ristrutturazione del debito favorevole. In cambio le misure rimangono più o meno quelle che Tsipras proponeva prima dello stop alle trattative.

Il documento presentato dal governo di Alexis Tsipras è lungo 13 pagine, prevede il recupero di 12 miliardi in 2 anni (quello pre­ce­dente era di 8 miliardi) e molti dei suoi punti ricalcano la precedente proposta di accordo avanzata dai creditori internazionali a giugno su cui un accordo sembrava essere molto vicino e che poi è stata respinta dal referendum di domenica scorsa con la vittoria dei “No” al 61 per cento. Per il nuovo accordo Tsipras chiede in cambio più risorse – si parla di un prestito triennale da 53,5 miliardi di euro – e una ristrutturazione del debito

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...