Skip to content

SerieA Story: il Torino torna Campione dopo 27 anni (1975-76)

18 luglio, 2015

SERIE A STORY copia

L’estate è tempo di calciomercato perchè quello vero è fermo. Aspettando il nuovo Campionato vi propongo quindi di fare un salto nel passato. Con questo numero ha inizio una nuova rubrica storica dedicata al calcio italiano, alla Serie A. E più precisamente ai tornei ‘storici’, quelli che hanno lasciato il segno nelle tifoserie di alcune squadre del nostro Paese. Iniziamo dal Torino.

Torino1975_1976

E’ il 1975. Il Toro, da molti anni in mano ad Orfeo Pianelli, nel decennio precedente era tornato a buoni livelli nel campionato italiano. Due Coppa Italia vinte, vari piazzamenti tra le prime cinque, acquisti oculati e spazio ai giovani del vivaio. Proprio dal vivaio granata arrivava Paolino Pulici, una delle stelle di quell’anno.

La parte iniziale del campionato fu appannaggio di Juventus e Napoli, le due sfidanti dell’anno precedente, che aveva poi visto prevalere i bianconeri. Alla decima giornata i partenopei ‘caddero’ sconfitti a Milano dall’Inter ed il Torino si inserì in seconda posizione, dietro la Juve, iniziando un duello che si sarebbe protratto per mesi. Gli juventini arrivarono ad avere un massimo di 5 punti di vantaggio e videro davanti a loro il titolo numero 17 ma non fu così. Tre sconfitte consecutive (con Cesena, lo stesso Torino e l’Inter) fermarono la Juventus e permisero ai granata di conquistare la vetta con un punto di vantaggio. Era la 24esima giornata ed il Toro rimase in testa sino alla fine, rischiando solo nell’ultimo incontro. Un pareggio con il Cesena (1-1) avrebbe potuto vanificare tutto ma la Juve perse a Perugia 1-0 e fu Scudetto. Il settimo, dopo 27 anni dalla tragedia del Grande Torino a Superga.

big_11

Capocannoniere e vice i due ‘gemelli del gol’, Paolino Pulici e ‘Ciccio’ Graziani, con 21 e 16 reti. Da ricordare anche l’apporto determinante di Claudio Sala, vero ispiratore per i goal dei centravanti e Luigi Radice, il tecnico arrivato proprio in quella stagione.

1975-76

Dietro le due torinesi si piazzarono Milan ed Inter. Al quinto posto il Napoli, vittorioso in Coppa Italia. Il Cesena, sesto, conquistò una inattesa e storica qualificazione in Coppa UEFA. Ottima stagione anche per il neopromosso Perugia, all’esordio in Serie A. Mesto invece il torneo della Lazio, scudettata appena due anni prima e salva solo per la differenza reti con l’Ascoli. Peggio il Cagliari, che solo sei anni prima si laureava Campione d’Italia, retrocedeva come ultima squadra a 19 punti.

toro

Il Torino di quell’anno passò alla Storia. Per il ritorno al vertice e per l’ottima squadra creata nel corso degli anni precedenti. Il team granata rischiò il bis l’anno successivo quando, dopo un testa a testa appassionante, chiuse a 50 punti, uno in meno della Juventus. In Coppa dei Campioni giunse agli ottavi, eliminato dei tedeschi del Borussia Mönchengladbach. Da allora i granata attendono di poter tornare ad odorare il profumo di Scudetto.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Tratti e spunti

#illustrazionidapasseggio - Marco Guzzini blog

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

annadalfabbro

IL FAVOLOSO MONDO DEI QUATTROCCHI

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: