Skip to content

Novecento’80: Il Gioco delle Coppie (1985)

9 luglio, 2016

NOVECENTO80

gioco-delle-coppie

Una estate all’insegna degli anni 80! Novecento, la rubrica degli show del passato, per tutta l’estate sarà interamente dedicata alla Tv degli anni ’80! Si comincia con un programma ‘cult’. Il Gioco delle Coppie, in onda dal 1985 al 1994. Il format non era originale e derivava dall’americano The Dating Game. 

32133

Lo svolgimento era abbastanza semplice. Un ‘cacciatore’ doveva scegliere, da una terna di persona del sesso opposto, quella da portare con se in vacanza. La scelta però era al ‘buio’ ovvero senza poter guardare in faccia l’interlocutore, basandosi quindi solo sulla voce. Due manche a puntata. Un cacciatore uomo con tre prede donne ed una cacciatrice del ‘gentil sesso’ con i tre rispettivi possibili partner.

In onda dal settembre 1985 su Italia1, con Marco Predolin alla conduzione, il game show ebbe grande successo. L’anno dopo fu spostato su Rete4 per finire, nel 1988, sulla rete ‘ammiraglia’ Canale5, alle 14.15 dal lunedì al sabato.

Punte del 20% di share con più di 3.5 milioni di telespettatori decretarono un vero boom per il programma. Nel 1990, dopo cinque stagioni, Predolin lasciò la conduzione a Corrado Tedeschi, reduce dal quiz Doppio Slalom. Furono altri due anni di buoni ascolti. Nel 1993 il Gioco delle Coppie si spostò di nuovo su Rete4 e  passò alla coppia Mastrota-Estrada per due stagioni. Infine i comici Trettrè condussero una edizione estiva nel 1994.

Tra le tante curiosità sullo show possiamo ricordare l’arrivo di Federica Panicucci come valletta tra il 1988 ed il 1990, ruolo che la lanciò definitivamente. Elena Guarnieri invece, prima di condurre i Tg Mediaset, comparì come comparsa e poi come valletta proprio al Gioco delle Coppie.  Tra le concorrenti anche Simona Ventura, Maria Grazia Cucinotta e Carolina Morace.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Tratti e spunti

#illustrazionidapasseggio - Marco Guzzini blog

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

annadalfabbro

eyeglass frames blogger

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: