Skip to content

Riforma Costituzionale, pro e contro (secondo me)

11 ottobre, 2016

riforma

In questi giorni ho letto vari articoli favorevoli e contrari alla Riforma, ho approfondito dando una occhiata ai singoli articoli che verranno modificati ed alla fine mi sono fatto una idea di quel che va bene o meno nella nuova Costituzione ‘made in Renzi’, elenco i vari punti qui di seguito:

modifiche positive:

-elezione del Presidente della Repubblica. Non più con maggioranza assoluta (dopo i primi scrutini) ma con i 3/5 dei votanti. Un Presidente bipartisan è meglio di uno di una parte sola.

elezione dei Giudici Costituzionali. Prima erano 5 eletti con Camere riunite, ora saranno 3 per la Camera e 2 per il Senato. Cambia poco. Ci può stare.

modifica articolo V. Alcune competenze date alle regioni vengono riprese dallo Stato. Buono.

possibilità di organizzare referendum propositivi. Anche se il tutto viene rimandato ad una legge specifica è comunque una integrazione positiva nella Carta.

abbassamento del quorum referendario per i quesiti con più di 800mila firme raccolte. Buona cosa.

innalzamento a 150mila firme per le proposte di legge di iniziativa popolare (ora sono 50mila) ma maggiore possiibilità che esse vengano discusse in Parlamento (cosa che ad oggi è rara), tramite la riforma dei regolamenti della Camera.

cambiamenti negativi:

il cuore della Riforma ovvero il bicameralismo. Che diventa imperfetto. La Camera è il solo organo legislativo ed il Senato interviene solo in alcune occasioni. (elezione Presidente della Repubblica ed altre). Può chiedere di esaminare e votare leggi su cui si è espressa la Camera ma l’ultima parola spetta a quest’ultima. Non è chiaro poi il compito del Senato, l’articolo 70 ne delinea a grandi linee i compiti ma il tutto viene rimandato a decisioni ‘operative’ quando la riforma sarà legge. E’ quindi alto il rischio caos normativo.

-modalità di elezione dei Senatori. (74 su 100) Non c’è. Si rimanda a leggi ordinarie. Potrebbero essere eletti in un listino nelle elezioni regionali ma potrebbero anche essere nominati dai singoli consigli. Procedimento fumoso. Peraltro diminuiscono di numero, non percepiscono stipendio ma avranno diritto a rimborsi (immaginate 74 consiglieri che vanno e vengono ogni settimana dalle loro regioni per votare in Senato e poi tornare al consiglio comunale etcetc).

il risparmio sui ‘costi della politica’ (dalla soppressione delle province, a quella del Cnel, al taglio ai senatori) è di circa 50 milioni di euro. Il prezzo di un caffè per ogni italiano. Nulla in confronto dell’alto rischio di caos normativi, di conflitti di attribuzioni che nascerebbero da una riforma ‘fumosa’ come è in effetti il DDL Renzi-Boschi.

Al netto di tutto ciò che ho scritto sono sempre più propenso a votare NO. Credo sia una riforma pasticciata. Che in definitiva cambia ben poco nell’iter legislativo.

No comments yet

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Antonella semplicemente natura

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Tratti e spunti

#illustrazionidapasseggio - Marco Guzzini blog

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

annadalfabbro

eyeglass frames blogger

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: