Skip to content

1997.Versace, Diana, Madre Teresa: l’estate delle morti eccellenti.. 

15 luglio, 2017

L’estate 1997 mi è rimasta in mente molto bene. Fu la stagione delle morti eccellenti. Tutte più o meno collegate. Gianni Versace fu ucciso il 15 luglio, un giallo a tinte fosche. L’esecuzione pubblica, l’assassino inseguito ed ucciso. Il funerale gremito di vip, come la sua amica Diana o il cantante Elton John.

Fu tanto il clamore per il barbaro omicidio. Se ne parlò per settimane. Fino al 31 agosto, quando accendendo la tv di mattina si ebbe al notizia della morte di Lady Diana, la principessa del popolo, uccisa in un incidente d’auto a Parigi assieme al compagno Dodi Al Fayed, figlio di un miliardario arabo che aveva grandi interessi in Gran Bretagna. Lei era incinta di lui? Complotto? Elisabetta ha fatto uccidere la sua nemica storica? Gossip funereo che andò avanti per giorni. Ancora funerali, ancora Elton John, questa volta grande protagonista intonando un brano già conosciuto ma riadattato per l’occasione, Candle in the Wind. La monarchia inglese ‘barcollò’ in quei giorni ma la Regina ne uscì indenne, ancora più forte. Gli avvenimenti sono ben descritti nel film The Queen, con una magistrale interpretazione di Helen Mirren.

I funerali di Lady D furono celebrati il 6 settembre, il giorno dopo la morte di Madre Teresa di Calcutta. Suora, missionaria, premio Nobel per la pace, un marchio di santità che celava anche lati discutibili. Madre Teresa moriva qualche giorno dopo Diana, sua amica. Della loro discussa amicizia disse: ‘Non sto accogliendo una principessa, ma una giovane in difficoltà, ansiosa di fare opere di bene e rinforzare la propria fede’.
Versace, Diana, Madre Teresa. Tre icone degli anni 80 e 90, di quel mondo sempre più globalizzato che aveva bisogno di simboli da venerare e fagocitare mediaticamente. Che estate, quella del 1997…

Annunci
2 commenti leave one →
  1. 15 luglio, 2017 1:38 pm

    Queste morti ricordo che avevano colpito anche me. Mi aveva colpito in particolare la morte di Diana. Mamma mia come passa il tempo😭

    https://polldaddy.com/js/rating/rating.js

  2. candidonews permalink*
    15 luglio, 2017 5:38 pm

    Vent’anni…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

BalconeFiorito

Giardinaggio: idee, consigli e fotografie di Francesco Diliddo

mastrobyte

words are important

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Officina benessere

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Marco Guzzini - Tratti e Spunti

Storie, Inchiostro e Illustrazioni

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In Compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera...

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: