#AuguriRoma


“Auguri Roma! Bella, complicata, affascinante, figlia della Storia, madre di tanti racconti personali dove l’unica certezza, soprattutto in tempi come questi, resta la tua presenza, maestosa, avvolgente. Dagli albori della nostra civiltà ad oggi e per sempre”

2773 anni. Premete play sul video seguente ed immergetevi nella meraviglia.

La primavera solitaria al Laghetto dell’EUR


Qui a Roma, tra fine marzo ed inizio aprile, si può assistere alla fioritura dei ciliegi giapponesi, i Sakura. Questo spettacolo straordinario, messo in scena da madre natura, è chiamato Hanami ed è visibile al Laghetto dell’EUR, uno spazio verde meraviglioso situato in mezzo alla città.

Tra pochi giorni, come ogni anno, i ciliegi torneranno a fiorire, quasi certamente senza spettatori, perché noi romani, con ogni probabilità, saremo ancora chiusi in casa.

La natura però non si fermerà. I ciliegi saranno un po’ più soli senza gli schiamazzi dei bimbi, le vogate degli atleti, le coppie innamorate, le famiglie, le comitive di ragazzini e tutto il vociare ‘umano’. La primavera che sta per nascere darà spettacolo solo per piante ed animali.

Statene certi, uno dei primi luoghi che visiterò, appena finirà questa brutta avventura, sarà proprio il Laghetto. Perché lì, da sempre, riesco ad apprezzare al meglio le belle giornate primaverili. Perché proprio lì avrò la certezza che Roma e l’Italia saranno avviate verso la normalità, verso la Rinascita, dopo aver affrontato una delle prove più dure di sempre

Caos Roma: Raggi respinge dimissioni dell’assessore Berdini


raggi-berdini

E dopo la doppia indagine che coinvolge la Sindaca (su Marra e Romeo) arriva l’ennesima polemica. Dimissioni dell’assessore all’urbanistica, dopo la pubblicazione di un articolo di Repubblica. Respinte dopo il chiarimento con la Raggi.

da Repubblica.it
Nel colloquio con il quotidiano Berdini aveva definito la sindaca “impreparata, circondata da una corte dei miracoli”. Sui rapporti tra Raggi e il suo ex capo segreteria Salvatore Romeo, al centro dell’ultimo ciclone che si è abbattuto sul Campidoglio, l’assessore aveva commentato: “Sono proprio sprovveduti. Questi secondo me erano amanti. L’ho sospettato fin dai primi giorni, ma mi chiedevo: ‘Com’è che c’è questo rapporto?'”.  E ancora, sulla questione delle polizze di assicurazione stipulate da Romeo e che avevano Raggi come beneficiaria: “Questa donna (Raggi, ndr) che dice che non sapeva niente, ma a chi la racconti? La sua fortuna è stata che non ci fosse nessun reato. Lei era anche già separata al tempo, e allora dillo! Ma possibile che questa ragazza non debba uscire mai?”.

Nel pomeriggio Raggi ha poi partecipato alla presentazione del sito web per raccogliere i risultati raggiunti dalle amministrazioni comunali a guida M5s con Luigi Di Maio. E al termine dell’incontro è tornata sul caso Berdini: “Non pensava quelle parole. Ci siamo chiariti, è mortificato e si è scusato. Volevate che stesse in ginocchio sui ceci?”. Sull’interrogatorio di Raffaele Marra Raggi si è detta tranquilla: “Non temo alcuna cosa possa essere detta nel corso dell’interrogatorio di Marra”.

Raggi-Romeo e la polizza vita, intrecci pericolosi per la Sindaca..


raggi2

Più si scava nell’intreccio Raggi-Marra-Romeo più escono particolari difficili da digerire. L’incapacità della Sindaca di circondarsi di persone affidabili, peraltro su Marra c’erano già stati dubbi sin da prime che Raggi assumesse l’incarico. Romeo stipula una polizza vita con la Sindaca come beneficiaria, lei viene eletta al Campidoglio e guarda caso lo promuove. Quanto ancora potrà resistere barricata nei suoi uffici? Non per reati penali, si intende. Dal punto di vista politico, ovviamente.

E’ chiaro ormai che assieme alle politiche probabilmente si voterà anche al Comune. E Giorgia Meloni sarà in pole per vincere a Roma. Il Centro-Sinistra, PD o meno, dovrà trovare un nome forte per poter sperare di resistere all’onda nera che Meloni si porterà appresso.

Terremoto, notizie da Roma


123810785-4b2a54f0-0e56-4edd-ae6e-c2799c10c6c0

TERREMOTO, NOTIZIE DA ROMA| “Un ascensore si è disallineato in un palazzo di via Bartolomeo Cristofori, in zona Marconi a Roma. Sul posto Vigili del fuoco e Polizia municipale. Sono in corso verifiche dei pompieri per accertare le cause dell’incidente. Dalle prime informazioni sembrerebbe che fosse vuoto. Crepe in uno stabile sempre in zona Marconi in via Oderisi da Gubbio.

“Chiuso un tratto della tangenziale, da scalo di San Lorenzo a viale Castrense in direzione San Giovanni per verifiche tecniche sulla strada. Chiusa momentaneamente anche via Flaminia, da via Fracassini a via Canini per la caduta di cornicioni. I vigili urbani sono anche in via Caravaggio per un edificio che presenta lesioni”

“La metro A e la metro B sono chiuse per verifiche tecniche”

“Crepe e cornicioni sono caduti nella basilica di San Paolo. La chiesa è stata chiusa e poi riaperta per effettuare le verifiche”

Nessun testo alternativo automatico disponibile.

Raggi dice NO alle Olimpiadi a Roma


roma2024

Raggi ha detto NO alle Olimpiadi. Mentre Roma si ritira, Parigi è già pronta. Con gli scandali e la classe dirigente italiana dubito avrebbero mai affidato a noi i Giochi. Era una opportunità ma credo noi non si sia preparati per un evento del genere.

Detto questo il Sindaco di Roma avrebbe potuto pensare ad una proposta alternativa invece di bocciare quella presentata da Coni e Comitato per il Si.

Caos M5S a Roma, salta anche il neo assessore De Dominicis: “non ha i requisiti”


raggi2

In queste ore ho appreso che l’ex magistrato e già procuratore generale della Corte dei Conti del Lazio in base ai requisiti previsti dal M5S non può più assumere l’incarico di assessore al Bilancio della giunta capitolina, pertanto di comune accordo abbiamo deciso di non proseguire con l’assegnazione dell’incarico.

Siamo già al lavoro per individuare una nuova figura che possa dare un contributo al programma della giunta su Roma (Virginia Raggi)

Spiegatemi bene, ha fatto una battaglia per tenersi De Dominicis e poi non controlla se ha i requisiti per essere un assessore dei 5 stelle? Dopo quello che è accaduto con la capa di gabinetto?

Parlasse chiaro allora. Ha dovuto cedere al direttorio. Oppure è una incompetente di prima categoria. Ma in che mani siamo a Roma, porca miseria. Non se ne esce da il pasticcio. Ed è tutta colpa della sindaca e dei dirigenti 5 stelle.

#Raggigate, scontro tra direttorio e Sindaco, figuraccia Di Maio sulle mail


5stellegat

Via Marra e Romeo, forse. Via Muraro, chissà. Via De Dominicis, appena nominato, si dice. Addirittura si vocifera del possibile abbandono dell’assessore Berdini. Il direttorio chiede, Raggi tentenna.

Se i 5 stelle pensassero anche a governare Roma, invece di litigare tra loro, sarebbe buona cosa. Governare però, non tagliare, così come hanno fatto con le linee bus in periferia.

#Raggigate Appunti sparsi. È un corto circuito morale per i 5 stelle. Manettari con gli altri, ora si scoprono garantisti per i ‘loro affari’. Raggi ha subìto delle nomine al comune per accontentare alcuni ‘capibastone’ locali. Come qualsiasi altro politico. Dove sta la novità del ‘uno vale uno’? Raggi sul caso Muraro non ha mentito ma non ha detto tutta la verità, come fanno tanti politici da sempre criticati dai grillini. Di Maio, sempre su Muraro, non sa leggere le email o mente. Due cose che non rendono onore al candidato premier pentastellato. Che alla stampa siano arrivate le mail riservate a di Di Maio è sintomo di faide interne al movimento. Proprio come i partiti tradizionali, tanto denigrati.

In sintesi, con il Raggigate, i 5 stelle hanno definitivamente perso la verginità politica. Ora hanno due strade. Quello della crescita e maturazione verso un partito normale. Oppure quella della recriminazione e del vittimismo, che li porterà verso la caduta.

Di tutta la vicenda comunque. quelli che dovrebbero tacere sono i dirigenti PD nazionale e romano (per il modo ignobile in cui hanno defenestrato Marino). È anche colpa loro se quella massa di incompetenti guida ora la capitale e sarà anche colpa loro se Giorgia Meloni diventerà sindaco, in caso di caduta della giunta.