Skip to content

Il proporzionale accontenta tutti, salvo imprevisti 

31 maggio, 2017

​Il proporzionale con sbarramento al 5% fa comodo a molti. Renzi può fare un governo con Berlusconi che gli permetterà di continuare le politiche liberali già iniziate. Il cavaliere può ritagliarsi un buon ruolo da comprimario. I 5 stelle (e Salvini-Meloni) possono accomodarsi alla opposizione senza assumersi le responsabilità di governo.

Non è detto però che riesca il giochino. 

Se ad esempio Sinistra e Centro otterranno seggi allora le cose potrebbero complicarsi…
Se poi Roma non collasserà a breve, i 5 stelle potrebbero anche arrivare primi con distacco sul PD. In quel caso la lista Lega – Fratelli d’Italia potrebbe anche decidere di votare la fiducia ai grillini…

Attentato ISIS a Manchester: 22 morti al concerto di Ariana Grande, tanti adolescenti

23 maggio, 2017

22 morti a Manchester, durante il concerto di Ariana Grande. Il terrorismo non si ferma e continua la sua lunga campagna per destabilizzare l’Occidente.

#1993laserie, la nascita del berlusconismo su #SkyAtlantic 

14 maggio, 2017

​#1993laserie Il cast non è eccezionale. Stefano Accorsi è quello che è, come buona parte degli altri attori. Però, nonostante questo, 1993 è una serie emozionante. Non per tutti, immagino. Sicuramente per me e per i trentacinque / quarantenni che a quei tempi erano ragazzini e che in quegli anni (dal 1992 al 1994) hanno visto cambiare l’Italia. Tangentopoli, il pool di mani pulite, gli attentati mafiosi, la crisi della politica, il crollo dei partiti storici e l’affermazione di nuovi movimenti politici. 

Cambiò tanto il Paese, in quel periodo e mise le basi per il ventennio berlusconiano e per la fase successiva, che ancora stiamo vivendo. 

Una serie TV indispensabile per capire meglio il presente. Da vedere.

Emmanuel Macron è il Presidente della Francia 

7 maggio, 2017

Ballottaggio Macron vs LePen: liberali contro populisti per cambiare l’Europa

7 maggio, 2017

Oggi si vota in Francia. Marine Le Pen vs Macron. Premesso chese fossi francese, mai voterei Le Pen e probabilmente, a malincuore, sosterrei Macron, mi preme fare una riflessione. Spero avrete la pazienza di leggerla.

Macron Vs Le Pen non può più essere ‘letto’ come il fronte antifascista contro il fascismo. No. Qui si tratta di ‘sistema liberale’ contro ‘sistema populista’. Macron rappresenta la cultura politica degli ultimi venti-trentanni che è responsabile di aver espulso dal mondo del lavoro una fetta importante di cittadini oltre ad aver tagliato servizi sociali primari come istruzione e sanità. Le Pen interpreta il ruolo di catalizzatore degli esclusi, dei poco informati ed ovviamente delle persone ideologizzate nella destra estrema.

Se oggi Le Pen avrà dalla sua parte il 40% dei francesi (e non più il 15%) sarà per colpa di gente come Macron e di chi è venuto prima di lui.

Idem vale in altre Nazioni. I populismi di destra e di sinistra, nelle loro diverse declinazioni, continuano a rafforzarsi (Lega, 5 stelle, Alternativa per la Germania, Ukip, Podemos) ed anche se continuano a perdere, prima o poi vinceranno.

L’unico modo per fermare la loro ascesa non è quello di continuare con la tiritera fascismo-antifascismo ma iniziare a cambiare l’Europa (perché ormai i bilanci nazionali sono sotto controllo europeo) togliendola dal giogo liberismo/austerità e dando il via a nuovi investimenti pubblici che facciano debito oggi per creare lavoro domani. (Infrastrutture, corsi di aggiornamento per i senza lavoro, investimenti nella fase di transizione economica)

Quelli che possono farlo in modo meno doloroso sono proprio i partiti ‘classici’. Se non lo faranno loro, saranno i populismi a provare, fallendo miseramente e scatenando povertà e guerre.

Renzi vince le primarie PD con il 69% ma crolla l’affluenza

4 maggio, 2017

69 per lui, 20 per orlando, 11 per Emiliano. Un milione di votanti in meno. Un successone.

#Francia: #Macron Vs #LePen al ballottaggio 

23 aprile, 2017

Presidenziali in Francia, sarà Macron Vs Le Pen? 

22 aprile, 2017

Domani sera sapremo chi andrà al ballottaggio nelle elezioni presidenziali in Francia. Gli attentati di ieri a Parigi rafforzano, secondo i sondaggi, la candidatura di Marine Le Pen.

L’esponente del Front National potrebbe avere beneficio dalla paura collettiva di altri attentati. Anche il leader dei Repubblicani Fillon potrebbe partire avvantaggiato dalla emergenza terrorismo. Ad oggi gli istituti demoscopoci vedono sempre davanti a tutti i leader liberale Macron.

Chi ha da perdere in questo primo turno è la candidata della destra populista che per me mesi è stata in vantaggio sugli altri. Fillon è indietro e risente ancora dello scandalo familiare ma non è detto che non possa andare al ballottaggio.

Una sorpresa sarebbe vedere al secondo turno  Melenchon, della sinistra radicale. Ha compiuto una bella rimonta e sempre secondo i fallibilissimi sondaggi, ora è a pochi punti dai primi. Chi è morto e sepolto è il Partito socialista. Hamon, il candidato uscito vincente dalle primarie, è sotto il 10%,abbandonato dall’ala destra del partito, andata in soccorso di Macron.

Dopo più di mezzo secolo sembra giunto alla fine il sistema partitico classico, infatti potrebbero venire esclusi dal secondo turno sia il candidato dei socialisti sia quello della destra, evento mai accaduto prima.

Ed è anche probabile, in caso non vinca Fillon, che il prossimo Presidente dovrà ‘coabitare’ con una maggioranza politica di colore diverso. Sia Macron che Le Pen o Melenchon infatti difficilmente vedranno i loro partiti avere una maggioranza assoluta alla prossima Assemblea Nazionale. Macron potrebbe forse contare sul disfacimento del Ps e sulla collaborazione del centrista Bayrou. Vedremo. Attendiamo domani sera per capire se la Francia resterà sul ‘classico’ o virerà verso le estreme.

mastrobyte

words are important

Oggi ho scelto di essere felice

Il mio manuale sopravvivenza all'età più turbolenta della vita

Officina benessere

In questo blog potete fare un viaggio nella natura per riscoprire pregi, qualità e benefici delle piante benefiche. Capire come sentirsi meglio e in forma giovando dei loro poteri curativi e principi nutritivi per condurre una vita migliore.

Tratti e spunti

Carta, inchiostro e fantasia. Illustrazioni e storie da passeggio.

Il Blog di GIOVANNI MAINATO

Stupido è chi lo stupido è

bloggiob.wordpress.com/

Questo non è un blog porno!

Aromadi80

Storie, recensioni e curiosità del decennio più patinato.

ourexcelsior

"La creatività è contagiosa, trasmettila" Albert Einstein

Fiscomania

Consigli utili per districarsi nel labirinto fiscale

Roberto Chessa

live your dream

Raccontare dischi

La passione di leggere tra le canzoni

MIKI-TRAVELLER

PROFUMI E CULTURE DA ALTRI PAESI

Un Artista Minimalista

Italian visual artist, writer and musician

jojovertherainbow

There's no places like home

In compagnia di una penna

Ciò che il mio sguardo cattura, la mia penna libera

Il nuovo mondo di Galatea

Diario ironico dal mitico nordest

cielo e terra

“Realmente amorevole è solo quanto unisce, e quanto unisce è solo quanto sovrastando domina” ; "La fede è ordine e l'ordine è fede" ; “Grande uomo è colui che impone agli altri il suo proprio sogno....” (Pessoa) ; “Cosa mi pesa del fatto che nessuno legga ciò che scrivo? Mi-scrivo per distrarmi dal vivere, e mi-pubblico perché il gioco ha la seguente regola. Se domani si perdessero tutti i miei scritti, ne avrei pena certo, ma, credo bene, non una pena violenta e folle, come sarebbe da supporre, visto che così svanirebbe tutta la mia vita. Ma in fondo non è che come è per una madre che ha perso il figlio, la quale mesi dopo non solo vive ancora ma è anche ancora la stessa” (Pessoa)

sherazade2011

Con te conversando, dimentico ogni tempo e le stagioni e i loro mutamenti: tutte mi piacciono allo stesso modo. (Milton)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: