Seguite la ‘fine del mondo’ in diretta tv!


fine del mondo

Seguite la fine del Mondo in diretta tv, tra pochi minuti parte il live! Dove? Sul sito Fineldemondo.tv no?

OSPITI – In studio saranno presenti vari ospiti tra cui Ascanio Celestini e l’artista burlesque Peggy Sue. Se puoi si vuole ospitare il flusso hd nella propria pagina web si può sempre embeddare il codice, che sarà reso pubblico e condivisibile. Se invece si è fuori con lo spumante in mano, nessun problema, dato che si potrà guardare il programma anche sul proprio smartphone. A condurre sarà il comico Saverio Raimondo. “Dopo anni di attesa – informa lo staff del programma – il genere umano ha finalmente trovato un obiettivo comune: l’attesa per la fine del mondo”. Perché non accendere il pc allora.

Si avvicina il 21 dicembre 2012


21 dicembre 2012, mancano solo due giorni. Ed ora che si fa?

Sono almeno un paio d’anni che sul web e nei giornali tiene banco l’argomento ‘2012’. Sono stati scritti libri, girati film, prodotti documentari, trasmessi programmi televisivi.

Cosa accadrà il 21 dicembre? Qual è la profezia Maya? Di ipotesi ce ne sono molte. L’unica certezza è che non accadrà nulla di apocalittico.

Venerdi prossimo sarà occasione per feste, pomiciamenti vari, magari qualche furtarello in più visto che tanta gente sarà nei locali ad attendere l’evento epocale. Speriamo solo che la giornata non sia utilizzata da qualche insano di mente per compiere atti inconsulti.

Ah, comunque se avete timore per la fine del mondo, andate tutti a Cisternino!

Secondo i seguaci del maestro spirituale indiano Babaji, se ci si vuole salvare si deve andare tutti a Cisternino, un piccolo borgo pugliese della Val d’Itria, uno dei pochi posti del mondo che sarà risparmiato dall’apocalisse del 21 dicembre 2012 .

 

2012: previsioni sparse sugli avvenimenti che accadranno nel nuovo anno


Il nuovo anno è appena iniziato, molti avvenimenti si susseguiranno durante i 360 giorni che ci separano dal 2013. Eventi politici, economici, di costume. Scomparse eccellenti e tragedie inattese. Un po’ di tutto insomma, come ogni anno. Mi sono sbizzarrito in alcune previsioni per il 2012, buona lettura ma non chiamatemi Otelma!

La crisi economica la farà da padrona anche nel 2012, in Europa e non solo. Alla fine l’Euro sarà salvato ma il prezzo sarà davvero alto.

Italia:

Il Governo Monti non arriverà alla fine dell’anno, probabili elezioni nell’autunno 2012 o a gennaio-febbraio 2013, qualche mese prima della fine naturale della legislatura.

Referendum elettorale vittorioso. Viene abolita la legge elettorale vigente e questo destabilizzerà il governo.  Le coalizioni si rimescoleranno, parti di Pd e Pdl si staccheranno in direzione terzo polo che assumerà i contorni di una Nuova Dc. Probabile ricandidatura di Monti come Premier per il Terzo Polo. Scommetto su una legge elettorale proporzionale pensata per rendere Casini e soci l’ago della bilancia nel prossimo parlamento.

Ah, non ci libereremo di Berlusconi. Rimarrà in politica per difendere i suoi interessi. Come? O come Candidato Premier oppure come Presidente Pdl (con Alfano premier) oppure come leader di una Lista Berlusconi.

Se passa la legge elettorale proporzionale la Lega Nord corre da sola.

Mondo:

Hollande andrà al ballottaggio in Francia con Marine Le Pen e vincerà diventando il nuovo Presidente francese. Romney sfiderà Obama e perderà, ma non di moltissimo. Il Congresso andrà comunque ai Repubblicani e per Obama si profila lo stesso destino di Clinton, governare senza maggioranza.

Nei paesi del NordAfrica (Libia ed Egitto soprattutto) vi saranno passi indietro nel processo democratico. In Siria Assad verrà rovesciato. Non escludo una guerra Israele-Iran o un conflitto che veda protagonista la Turchia, oramai nuova potenza asiatico-mediorientale.

In Russia Putin sarà rieletto ma gli scontri continueranno per un po’, alla fine vincerà la repressione russa, come sempre.

Esploderà una nuova crisi in seno alla Chiesa Cattolica. (in Europa). Le condizioni fisiche di Ratzinger peggioreranno, ma resterà in sella.

L’Irak diventerà una polveriera. Abbandonato dagli americani dopo un decennio di destabilizzazione, sarà preda dei terroristi islamici che rialzeranno la testa con un grande attentato in qualche capitale Europea-Asiatica. Anche in Afghanistan non ci saranno miglioramenti.

E poi vi saranno le classiche tragiche notizie di ogni anno. Terremoti devastanti, alluvioni sconvolgenti, tornado, petroliere affondate con annesso danno ambientale etc.

Qualche lutto eccellente (scommetto sul Cardinal Martini, purtroppo e su Scalfaro e Rita Levi Montalcini, ma anche Pippo Baudo)

Cos’altro manca all’appello?

notizie sparse
Qualche nuova diavoleria della Apple, innovazioni sul web, scandali di qualche personaggio importante, forse una nuova Calciopoli ad alti livelli. Lo scudetto alla Juventus. Un paio di programmi tv che passeranno alla storia di quest’anno e qualche floppone colossale. Antonello Piroso su Rai2 al posto di Santoro

Ah…
il 21 dicembre 2012 vi saranno migliaia di persone che si riuniranno in tutto il mondo per aspettare.. la fine del mondo! (boom dei tweet e degli accessi web in quel giorno) (Naturalmente nulla accadrà, se non qualche pazzo esaltato che preso dalla ‘profezia’ darà sfogo ai suoi bassi istinti, mentre  i ladri saranno ben contenti di trovare molte case vuote..)

That’s all!

Inizia il 2012, l’anno della ‘mannaia’ sul lavoro (benedetta anche da Napolitano)


Dal discorso di fine anno del Presidente della Repubblica:

«Occorre definire nuove forme di sicurezza sociale che sono state finora trascurate a favore di una copertura pensionistica più alta che in altri paesi o anche di provvidenze generatrici di sprechi. Bisogna dunque ripensare e rinnovare le politiche sociali e anche, muovendo dall’esigenza pressante di un elevamento della produttività, le politiche del lavoro»

Si legge tra le righe la ‘benedizione presidenziale’ alla Riforma sul Lavoro, quella che, a detta di molti, cambierà per sempre il rapporto dipendenti-imprenditori, a favore di questi ultimi naturalmente, precarizzando intere generazioni attraverso l’istituzione di un contratto nazionale unico con tutele a tappe.

La fine dello statuto dei lavoratori. Una disgrazia voluta dall’Ue, accettata da Napolitano, messa in atto da Fornero e Monti nei prossimi mesi, votata (forse) anche dal Partito Democratico che aveva ben altri programmi sul tema del lavoro. Un provvedimento realizzato sull’onda della crisi economica nella quale ci ha fatto piombare la totale incapacità del Governo Berlusconi.

Candido seguirà passo per passo l’evoluzione della Riforma, segnalando le criticità e le innovazioni positive (qualora ve ne siano).

Il 2011 per Immagini, BUON ANNO!


Il 2011 è stato un anno importante. La Primavera Araba, la Crisi finanziaria europea, le dimissioni di Berlusconi, lo tsunami giapponese e la successiva catastrofe nucleare. Questi sono solo alcuni degli avvenimenti che hanno caratterizzato gli ultimi dodici mesi

Candido, come sempre, festeggia l’anno che verrà attraverso un video riassuntivo su quello appena trascorso.

BUON 2012 a tutti!

Un augurio per il 2012: non rivederli MAI PIU’!


Il 2012 si annuncia come un anno di sacrifici. Le manovre ‘massacro’ messe appunto nell’ultimo periodo produrranno effetti negativi sulla qualità della vita di noi tutti. I prossimi mesi saranno difficili ed il futuro non appare roseo, viste anche le riforme sul lavoro che ha in cantiere il Governo Monti.

Un Augurio per il futuro, malgrado ciò che ci aspetta,  è quello di non rivedere MAI PIU’ certe ‘facce’ nei posti di potere di questo paese. E’ anche grazie a loro che siamo sprofondati in una crisi drammatica e di non semplice soluzione.

Unica (parzialissima) consolazione è che questi ‘figuri’ ora non contino piu nulla, o quasi. Sperando spariscano presto dal panorama politico nostrano.

E’ una lista breve ed incompleta, integratela voi se volete.

A MAI PIU RIVEDERCI:

E naturalmente… Lui (anche se purtroppo ritornerà)

2012, cosa c’è da sapere…



Avete mai “incrociato” una puntata di Voyager sulla “fine del mondo”? Calendario Maya, profezie, 2012 sono parole  a voi familiari?.

Come sapete sul “2012, anno dell’Apocalisse” sono stati aperti centinaia di siti e scritti decine di libri.  Qualche mese fa, anche il botteghino ha cominciato a speculare sul tema, con ben due pellicole… per ora. Eppure tutti noi siamo certi della infondatezza di tali teorie. Se siete comunque curiosi di sapere tutto quello che si dice in giro leggete lo Speciale FOCUS qui di seguito:

1. Il 20 dicembre 2012 si concluderà il ciclo del “lungo Computo” del calendario Maya.
2. Il giorno successivo a tale data, ci sarà il solstizio d’inverno e il Sole si troverà in una rara posizione: allineato con il centro della Via Lattea, un evento che non si ripete da 26mila anni.
3. Nel 2012, inoltre, l’attività solare avrà un picco e ci aspettano tempeste solari in grado di paralizzare la nostra società.
4. Il polo nord e il polo sud potrebbero invertirsi.
5. Il 21 dicembre 2012 un pianeta misterioso (pianeta X, o Nibiru) la cui orbita è aldilà di Plutone si scontrerà con la Terra.
6. Il vulcano di Yellowstone negli USA erutterà nuovamente… con effetti catastrofici.
7. Alcuni scienziati russi hanno scoperto che il sistema solare è entrata in una nube spaziale che sta stimolando e destabilizzando il Sole e le atmosfere dei pianeti.

Ma non basta. I profeti di sventura aggiungono a tutte queste cause anche la lettura esoterica della Genesi (il primo libro della Bibbia) e dello Yi Jing (il libro dei mutamenti dell’antica Cina). Passando, ovviamente, anche attraverso le profezie di Nostradamus e le piramidi di Giza.

Volete capirne di piu, su ognuna di queste “previsioni”? Proseguite nello Speciale di Focus, QUI, la conclusione però è una sola:

La conclusione è che tutte queste ipotesi, gli scenari che molti pseudo scienziati propongono sono soltanto colossali bufale. Nessuna, ma proprio nessuna delle teorie di catastrofe intorno al 2012 ha il minimo fondamento non solo nella scienza, ma nella realtà. Perché allora tanta gente ci crede?
Ne sono affascinati perché rispondono a domande antiche: come è nata la vita, quando finirà, siamo soli nell’universo, c’è un modo per salvarsi, ci sono dei predestinati? Storie come queste mostrano come l’irrazionale a volte si camuffi da scienza, ne adotti il linguaggio per rendere credibili le affermazioni più strampalate. Alcuni, basandosi su questa “credibilità” posticcia se ne approfittano, guadagnandoci.