Calciomercato, ultimissime acquisti/cessioni


CALCIOMERCATO

Si conclude il calciomercato. Ultimi colpi di questi giorni. Torres al Milan su tutti. Le ultimissime di pochi minuti fa:

22.55 FIORENTINA, DEPOSITATO IL CONTRATTO DI RICHARDS
22:49  Atalanta, UFFICIALE: colpo Gomez
22:41 Sampdoria, UFFICIALE: arriva Djordjevic
22.34 TORINO, UFFICIALE AMAURI
22.20 ROMA, UFFICIALE YANGA-MBIWA
21.50 VERONA, UFFICIALE SAVIOLA

Ecco i dieci acquisti più costosi di questa estate. Roma regina del mercato. (Da Calciomercato.it)

1. JUAN ITURBE (22+2,5 milioni – Roma): Ecco l’acquisto più caro in Italia in questa sessione estiva di mercato. L’argentino è uno dei nuovi talenti della Roma che ha speso una cifra importante per portarlo nella capitale. In realtà potrebbe rientrare due volte in questa classifica, visto che il Verona aveva sborsato 15 milioni di euro per riscattarlo dal Porto. E’ un giocatore di sicuro avvenire che, con Rudi Garcia, potrebbe esplodere definitivamente.

2. ALVARO MORATA (20 milioni – Juventus): E’ infortunato, ma lo sarà ancora per poco. I tifosi juventini restano in attesa di questo attaccante spagnolo, costato una cifra importante ma che al Real Madrid ha comunque dimostrato ottime cose. A Massimiliano Allegri ora tocca far in modo che l’investimento estivo frutti sul campo.

3. KOSTANTINOS MANOLAS (13 milioni – Roma): Partito Mehdi Benatia, la Roma ha deciso di puntare con forza su questo difensore greco che al Mondiale è stato uno dei migliori della sua Nazionale. E’ un centrale di grande affidabilità che, tuttavia, dovrà rispettare le attese in un campionato comunque difficile come la Serie A.

4. STEFAN DE VRIJ (8,5 milioni – Lazio): Non sarà una partita (quella di domenica contro il Milan) a ridimensionare il suo valore. E’ un difensore che ha ancora bisogno di entrare pienamente nei meccanismi di squadra e conoscere la Serie A. Ha 22 anni ed è giusto dargli il tempo per ambientarsi alla massima serie italiana. La Lazio vuole costruire la difesa del futuro attorno all’ex Feyenoord.

5. GARY MEDEL (8+1 milioni – Inter): Arrivato dal Cardiff City, sarà certamente uno dei pilastri su cui l’Inter fonderà il suo centrocampo. La quantità del cileno associata alla qualità di Kovacic possono essere un bel mix per programmare un futuro che, i tifosi, si augurano ricco di nuovi successi.

6. KALIDOU KOULIBALY (7 milioni – Napoli): E’ un po’ lo stesso discorso fatto sopra per de Vrij, con la differenza che lui ha già qualche uscita ufficiale in più alle spalle. Il francese classe 1991 può certamente migliorare, ma anche lui ha bisogno di ambientarsi a un campionato decisamente diverso rispetto a quello belga.

7. JONATHAN DE GUZMAN (6 milioni – Napoli): Subito decisivo, è servito a garantire i primi tre punti della stagione alla sua nuova squadra. E’ stato uno dei giocatori più utilizzati da van Gaal ai Mondiali. Un importante innesto, di esperienza e qualità, dopo le partenze di Dzemaili e Behrami.

8. STEFANO STURARO (5,5+3,5 milioni – Juventus) E’ stato uno dei primi acquisti della Juventus ma per vederlo con la maglia bianconera bisognerà attendere il prossimo anno. Acquistato a titolo definitivo dal Genoa, il centrocampista ventunenne è stato lasciato in Liguria per vivere la stagione da titolare e maturare ancora esperienza. Le qualità ci sono tutte e sembra che la Juve abbia fatto bene a bloccare subito questo talento.

9. MARCO PAROLO (5,5+1,5 milioni – Lazio): Ha fatto molto bene al Parma e Lotito si augura che anche con la maglia biancoceleste possa ripetersi. Si è conquistato la Nazionale con Prandelli e anche Conte lo ha inserito tra i convocati per i prossimi appuntamenti.

10. GIACOMO BONAVENTURA (5+2 milioni – Milan): Si piazza in classifica negli ultimi minuti del mercato. Saltato Biabiany, i rossoneri hanno dovuto ripiegare su un giocatore che piaceva molto ai cugini dell’Inter, al quale peraltro l’eclettico Bonaventura ha spesso segnato. In attesa del campo, il derby sul mercato l’ha vinto il Milan.

Ultime mercato: Milan su Torres, Inter su Insigne, Napoli su D.Lopez


CALCIOMERCATO

Milan

ceduto Balotelli e rimediati 20 milioni di euro cerca un attaccante. Torres e Van Ginkel, in alternativa Borini, Soldado e Mitroglou.

Napoli.

In attesa di sapere il destino Champions si sonda David Lopez dell’Espanyol, centrocampista 25enne.  Anche Lucas Leiva e Sandro ( Tottenham) i due brasiliani che piacciono per il centrocampo.

Roma.

Dopo la cessione di Benatia e l’arrivo di Manolas, Sabatini punta a Balanta, centrale mancino del River Plate in grado di poter giocare anche da esterno di fascia.

Juventus.

L’Arsenal, avrebbe deciso di bloccare la cessione di Lukas Podolski

Inter

Alessio Cerci (le ultime dicono Arsenal in pole position), Ezequiel Lavezzi, anche se l’aspetto economico rende complessa la strada per l’Inter come per altre squadre italiane, e Jonathan Ludovic Biabiany, la cui trattativa appare, al momento, come quella meno complicata.

Ma la new entry Lorenzo Insigne, attaccante esterno classe ’91 che a Napoli sta vivendo un momento particolarmente difficile

Altre

UFFICIALE – Botta-Schelotto al Chievo: il comunicato

Cesena, doppio colpo in vista da Livorno: Siligardi e Biagianti

Palermo, preso Gonzalez. Triennale per il difensore

Palermo, preso Gonzalez. Triennale per il difensore

Fonti:

http://www.calciomercato.com

http://www.tuttomercatoweb.com/

Calciomercato, la Juve di Allegri punta a confermarsi


CALCIOMERCATO

La Juventus sogna Falcao ma spera di chiudere il calciomercato con qualche colpo ad effetto. Nel frattempo sono arrivati due ottimi giocatori con Evra e Morata. Infortuni a parte, vedremo quanto Allegri riuscirà a fare con il team che fu di Antonio Conte, reduce da tre scudetti consecutivi. Confermarsi sarà difficile. Qui di seguito i principali acquisti, con relativi costi.

 Evra

Patrice Latyr Evra, difensore (1981), dal Manchester U. 1.5 milioni di euro

morata02_3ae0953

Alvaro Borja Morata, attaccante (1992), dal Real M. 20 milioni di euro

Pereyra

Roberto Maximiliano Pereyra, centrocampista (1991). Dall’Udinese, in prestito

romulo

Romulo Souza Orestes Caldeira, centrocampista (1987). Dal Verona, prestito

  coman

Kingsley Coman, centrocampista (1996). Dal PSG, in prestito

Inter, una squadra in crescendo


CALCIOMERCATO

L’Inter in questa sessione di mercato, senza spendere troppo, ha rinforzato tutti i reparti. Alla fine del calciomercato manca ancora un mese ma credo che i nerazzurri potrebbero rivelarsi la vera sorpresa del prossimo torneo. Ed ai neoacquisti potrebbe aggiungersi il difensore Rolando, in arrivo dal Porto. Qui di seguito i principali colpi sino ad ora:

Vidic (Difensore, Manchester United)

VIDIC

Osvaldo (Attaccante, Southampton)

 

osvaldo

M’Vila (Centrocampista, Rubin Kazan)

M'Vila

Medel (Centrocampista, Cardiff)

Medel

Dodò (Difensore, Roma)

Dodò

CalcioMercato, Roma ‘regina’ di metà luglio


CALCIOMERCATO10500531_698039516923532_7671243251076898903_n

Forte del ‘tesoretto’ Champions, la Roma sta conducendo la sfida del calciomercato. Alcuni colpi interessanti, sia a parametro zero che sborsando cospicue sommette, fanno ben sperare. Anche se la cessione del bizzoso Benatia è dietro l’angolo. E c’è chi parla anche di una dipartita di Kevin Strootman. Vediamo di seguito i principali acquisti ad oggi.

10517494_708004765927007_3120365282111294003_n

Iturbe (Att, Verona, D), classe 1993. Pagato 22 milioni di euro (piu bonus) 

10547581_707032499357567_8835906342254179624_n

Cole (Dif, Chelsea, S), classe 1980, arriva a Roma da svincolato. Primo inglese a vestire la maglia giallorossa.

10544329_707952125932271_533375187772731984_n

Ucan (Cen, Fenerbahce, P) giovane del 1994, arriva alla Roma in prestito con diritto di riscatto per 11 milioni di euro tra due anni.

10488322_706626346064849_3867318735628458134_n

Keita (Cen, Valencia, S). Nato nel 1980, ex Barcellona e Valencia, come Cole arriva a parametro zero. Contratto annuale.

1907734_707553132638837_9150908921285407436_n
Emanuelson (Cen, Milan, S). Classe ’86, ex Ajax e Milan, contratto annuale per lui.

Calciomercato, gli ultimi colpi ed i possibili obiettivi


CALCIOMERCATOManca un mese circa all’inizio del campionato ed i team di Serie A sono alla ricerca degli ultimi colpi per poter assemblare squadre competitive. La Fiorentina con Gomez ed il Napoli con Higuain sono le regine delle ultime due settimane, anche se ai due campioni acquistati corrispondono le cessioni di Jovetic e Cavani. La Juventus ha risposto con Tevez. Le milanesi attendono tempi migliori, l’Inter potrebbe addirittura cambiare proprietà. La Roma, cedendo Marquinhos , ha potuto acquistare alcune pedine in vari ruoli, uno su tutti il centrocampista Strootman. Da segnalare, nelle retrovie, il Torino che con gli ingaggi di Immobile ed El Kaddour mette a segno un buon giudizio nella prima fase del calciomercato.

Higuain, neo acquisto del Napoli

Il ‘borsino’ dei prossimi ‘colpi’:

Ola John: 70% Benfica, 30% Milan
Honda: 60% Cska Mosca, 40% Milan
Verratti: 50% Paris Saint Germain, 20% Napoli, 10% Fiorentina, 10% Juventus, 10% Milan
Jackson Martinez: 50% Napoli, 50% Porto
Biabiany: 60% Parma, 40% Juventus
Matri: 40% Juventus, 30% Napoli, 20% Everton, 10% Lazio
Nainggolan: 55% Inter, 35% Cagliari, 10% Southampton
Zuniga: 50% Napoli, 30% Juventus, 20% Inter
Van der Wiel: 50% Inter, 50% Paris Saint Germain
Osvaldo: 50% Roma, 30% Arsenal, 10% Fulham, 10% Zenit San Pietroburgo

La situazione attuale degli acquisti per le principali squadre.

Fiorentina

Iakovenko (Cen, Anderlecht, S)
Marcos Alonso (Dif, Bolton, S)
Joaquin (Cen, Malaga, D)
Munua (Por, Levante,  S)
Bakic (Cen, Torino, D)
Ambrosini (Cen, Milan, S)
Gomez (Att, Bayern, D)
Ilicic (Cen, Palermo, D)

Juventus

Llorente (Att, Bilbao, S)
Tevez (Att, Manchester City, D)
Ogbonna (Dif, Torino, D)

Roma

Jedvaj (Dif, Dinamo Zagabria, D)
Skorupski (Por, Gornik Zabrze, D)
Benatia (Dif, Udinese, D)
Strootman (Cen, PSV, D)
Maicon (Dif, Manchester City, D)
De Sanctis (Port, Napoli, D)

Napoli

Mertens (Cen, PSV, D)
Callejon (Att, Real Madrid, D)
Rafael (Por, Santos, D)
Albiol (Dif, Real Madrid, D)
Higuain (Att, Real Madrid, D)

Milan
Vergara (Dif, Universitario Popayan, D)
Poli (Cen, Sampdoria, C)

Inter

Campagnaro (Dif, Napoli, S)
Andreolli (Dif, Chievo, S)
Belfodil (Att, Parma, C)
Icardi (Att, Sampdoria, D)

Lazio

Felipe Anderson (Cen, Santos, D)
Vinicius (Dif, Cruzeiro, S)
Biglia (Cen, Anderlecht, D)
Elez (Dif, Hajduk, D)

Torino

Farnerud (Cen, Young Boys, D)
Bellomo (Cen, Bari, C)
Bovo (Dif, Genoa, D)
Moretti (Dif, Genoa, D)
El Kaddouri (Cen, Napoli, P)
Immobile (Att, Juventus, C)
Maksimovic (Dif, Stella Rossa, P)

Schizofrenia Roma: stecca la prima e cede Bojan al Milan!


 

1°giornata

Roma-Catania 2-2
Marchese, Osvaldo, Gomez e Lopez

Trentasei ore bastano per passare dalla ‘Roma’ piu forte degli ultimi tempi alla solita squadra senz’anima ed ora anche con un attaccante in meno? A quanto pare Si. In poche ore l’umore della ‘piazza’ romana si è non poco raffreddato. Lo stentato pareggio in casa con il Catania ha messo in evidenza tutte le lacune su cui sino ad oggi si era sorvolato.

La difesa è una incognita, Piris non sembra avere le doti necessarie per poter reggere una stagione da titolare. Un Bradley che non ha fatto vedere grandi prodezze, un Pjianic incolore ed un Totti in difficoltà nel ruolo che lo aveva visto protagonista una decina di anni fanno tornare la Roma nel ‘limbo’ dello scorso anno. Tutto per una partita ‘steccata’, direte voi. In realtà i problemi c’erano già da prima e  l’incontro con i catanesi non ha fatto altro che farli uscir fuori. A Zeman il compito di cercare di risolverli.

Oggi poi la società ha ceduto Bojan al Milan. Una cessione che ha dell’incredibile. La Roma rafforza una diretta concorrente, in netta difficoltà alle prime uscite ufficiali. In più si cede un giocatore che con Zeman avrebbe potuto dare il meglio di se e si rimane con 5 attaccanti di cui uno, Borriello, potrebbe essere venduto presto. Una mossa incomprensibile se non per i 5 milioni di euro avuti indietro dal Barcellona, che ha ricevuto il cartellino dell’attaccante spagnolo e lo ha ‘girato’ al Milan.

Mancano tre giorni alla fine del mercato e la dirigenza giallorossa è chiamata a ‘farsi perdonare’ con almeno due acquisti, ovvero il sostituto di Bojan ed un esterno destro che possa dare le sicurezze che Piris sino ad ora non ha fornito.

 

Roma, Anno Zeman


Tra qualche giorno inizierà il nuovo Campionato di calcio della Roma, il primo dell’era Zeman nel nuovo Millennio. Il boemo, tornato nella capitale a furor di popolo, ha contribuito ad un cambiamento radicale della squadra.

Primo obiettivo, sfoltire la rosa. In poche settimane sono partiti Cassetti, Cicinho, Brighi, Borini, Gago, Juan, Heinze, Simplicio, Rosi, Okaka, José Angel, Pizarro e Kjær. Una intera squadra. Per lo più giocatori che avevano gia dato il massimo con la Roma e che quindi necessitavano di cambiare ‘aria’. La discussa vendita di Borini ha permesso alla società di reperire i fondi necessari per poter effettuare altre operazioni di mercato.

A fronte di un numero elevato di partenze sono arrivati diversi giocatori. A centrocampo Bradley (Chievo), Marquinho (Fluminense) e Tachtsidis (Genoa), di cui si dice un gran bene. In attacco è stato acquistato Mattia Destro (Siena), il miglior giovane centravanti presente nel mercato italiano, ricercato anche da Juventus, Milan ed Inter. In difesa sono arrivati giocatori di esperienza e garanzia come Federico Balzaretti (Palermo), nazionali sudamericani come Diego Castan (Corinthians) e scommesse che portano il nome di Ivan Piris (San Paolo), Dodò e Marquinhos (Corinthians).

Il precampionato ha dato ottimi segnali, i giallorossi hanno vinto tutte e nove le sfide estive fecendo vedere un bel gioco. Il pubblico appare soddisfatto, i tesseramenti vanno a gonfie vele  superando quota 23 mila.

Le incognite però non mancano. Se attacco e centrocampo sembrano di livello superiore, il problema principale appare essere la difesa. Troppi cambiamenti. In queste ore sembra certo il cambio di portiere, con il giovane Goicoechea in sostituzione di Stekelemburg. Paraltro non ci sono assicurazioni sulla solidità di una difesa targata Piris-Castan-Burdisso-Balzaretti ed è noto a tutti quanto il reparto arretrato sia importante nelle squadre targate Zeman.

D’altro canto se sembra terminata la telenovela De Rossi, appare possibile la cessione di Bojan, ragazzo di belle speranze, a causa dell’impossibilità di collocare Borriello, oramai un corpo estraneo. Anche l’attacco quindi, in caso di infortuni, potrebbe risultare deficitario.

Il ritorno di Zeman ha poi riportato nella Capitale la polemica mai sopita con la dirigenza juventina. I guai di Conte non hanno certo aiutato in questo senso. Speriamo sinceramente che le ‘uscite’ del tecnico giallorosso non si tramutino in ‘penalizzazioni’ arbitrali.

A tre giorni dall’inizio del torneo ed a sette giorni dalla fine del mercato, la Roma si presenta ai nastri di partenza con tante speranze, molte ambizioni e qualche perplessità. Lo scorso anno, poco prima dell’inizio del campionato, scrivevo:

Cari amici romanisti, ci sono tutte le premesse per un annus horribilis per la Magica.

Oggi invece le impressioni sono comunque molto positive. Si prospetta una bella stagione, difesa permettendo.