L’irresponsabilità di Di Pietro sta ‘consegnando’ il PD nelle mani dell’Udc


“Secondo noi la nostra Costituzione è tramortita dalla prepotenza di chi avrebbe tanta voglia di assolutismo, ossia di comprimere la potestà delle Camere. Era la voglia conclamata di Berlusconi. Pensavamo d’aver raggiunto l’apice. Ci siamo sbagliati: sottovalutavamo Monti-Napolitano” (Antonio Di Pietro)

Di Pietro oramai è irrecuperabile. Forse avrà subodorato la sua esclusione da una alleanza di CentroSinistra e quindi sta tentando il tutto per tutto per riavvicinarsi a Grillo ed al suo elettorato. Non è però piu accettabile il suo comportamento.

Attaccare gratuitamente il Quirinale non ha senso, o meglio ha un senso se la strategia è quella di isolarsi e rompere definitivamente con il PD. Nell’Idv vi sono già numerose crepe, rappresentate da Donadi, Lannutti e dai giovani del partito, che hanno piu volte manifestato dubbi sul comportamento del leader del partito.

L’ex Pm è comunque un Irresponsabile perche sta consegnando il Partito Democratico nelle mani di Casini. Non mi si venga a dire che Di Pietro ha ragione. No, ha torto marcio. Si sta comportando come Beppe Grillo, insulta, aggredisce gratuitamente e senza ragione. Sua tutta la responsabilità della rottura con il Centro-Sinistra. Che gli elettori siano informati di ciò che sta facendo e che ne traggano le conseguenze.