Storia della TV: 1992


1992 TITOLO

Il nuovo capitolo della ‘Storia della TV’ arriva ad un anno cruciale. Per la Storia del nostro Paese, per il panorama televisivo ed anche per il sottoscritto. Mi riferisco al 1992. Attraverso musica, cinema e tv scopriamo cosa accadde in quell’anno così importante.

A gennaio esce “Please Don’t Go” dei ‪#‎DobleYou ( cover di un brano di KC and the Sunshine Band), E’ successo mondiale.

Ad inizio febbraio invece viene arrestato Mario Chiesa, il presidente del Pio Albergo Trivulzio, un istituto di degenza per anziani. L’accusa era quella di aver preso una tangente dalla ditta di pulizie, costretta a pagare la ‘mazzetta’ per poter continuare a lavorare. Chiesa era anche un esponente locale del Partito Socialista. Le elezioni del 5 aprile sancirono la sconfitta dei partiti tradizionali. La Dc perse il 5%, i socialisti che si attendevano un risultato notevole, arretrarono di un punto. Pds e Prc, eredi del Pci, lasciarono sul campo un quarto dei voti.Subito dopo le elezioni, esplose la vera e propria ‘Tangentopoli.

Come non raccontare lo scandalo che stava travolgendo il sistema politico del belpaese? Nasceva quindi la trasmissione ‘simbolo’ di quel periodo storico. Milano, Italia.

GAD LERNER A MILANO ITALIA

Il programma, condotto dal giornalista Gad Lerner, veniva trasmesso cinque giorni alla settimana da Milano, centro della ‘corruzione’ e sede del pool di Mani Pulite capitanato da Antonio Di Pietro. Sul palco politici, giornalisti, imprenditori e magistrati si confrontavano sui temi di attualità.

Anche Canale 5 rimaneva protagonista, in quel periodo. Ad inizio anno nasceva infatti il primo vero telegiornale della rete, diretto da un giovane Enrico Mentana. Ecco l’esordio durante il primo TG5 delle 20

Passando alla Musica, il 10 febbraio usciva “Hanno ucciso l’uomo ragno” , il primo album degli 883. L’album raggiunse il primo posto nella classifica arrivando a vendere 600 000 copie e ricevendo il disco di diamante. L’album rimase in testa alle classifiche per 10 settimane di seguito.

Le prime 10 hit del 1992:
Rhythm is a dancer – Snap [#1]
Don’t let the sun go down on me – George Michael & Elton John [#1, 1991/92]
Why – Annie Lennox [#1]
It’s probably me – Sting & Eric Clapton [#1, 1992/93]
This used to be my playground – Madonna [#1]
Toofunky – George Michael [#2]
I will always love you – Whitney Houston [#1, 1992/93]
Non amarmi – Francesca Alotta & Aleandro Baldi [#1]
Pipppero – Elio e le Storie Tese & Le Mystrère des Voix Bulgares [#2]
Hanno ucciso l’Uomo Ragno – 883 [#1]

Nel frattempo, sempre su Canale5, era in onda ‪#NonèlaRai‬, regista Gianni Boncompagni. Un contenitore sulla falsariga di ‘Pronto Raffaella’ ma dalla connotazione giovanile. Conduceva Enrica Bonaccorti.

nonèlasrai

Tra le tante ‘ragazze’ si distinguevano Antonella Elia, Yvonne Sciò e Miriana Trevisan. Due anni più tardi sarebbe arrivata lei, ‪#‎Ambra‬, l’idolo dei giovanissimi.

Il 1992 fu un anno di grandi sconvolgimenti. Il 23 maggio, una tonnellata di tritolo sventrava l’autostrada Palermo-Capaci. Giovanni Falcone, la moglie Francesca Morvillo e tre uomini della scorta venivano assassinati. Era la vendetta di Cosa Nostra per le condanne del Maxiprocesso. Iniziava la guerra tra la Mafia e lo Stato. Qui di seguito lo speciale Tg1 trasmesso durante ‘Scommettiamo Che?‘, programma di punta del sabato sera di Rai1:

Il talk prende il sopravvento e nascono tanti nuovi programmi di genere. Uno su tutti, Amici. Condotto da Lella Costa per i primi mesi, a settembre 1992 arrivava Maria De Filippi, che in pochi anni sarebbe diventata una delle star della tv.

E mentre l’Italia affondava tra Tangentopoli, stragi di Mafia, svalutazione della lira e crisi politica, i teenagers erano incollati alla tv a guardare le avventure di Dylan, Brenda, Brandon, Steve e Kelly. #‎BeverlyHills90210‬, La serie Tv del momento.

Il film dell’anno fu, senza ombra di dubbio, Basic instinct. Diretto da Paul Verhoeven ed interpretato da Michael Douglas e Sharon Stone.

Basic-Instinct

La pellicola, con un alto tasso ‘erotico’ rappresentò il trampolino di lancio per l’attrice statunitense. Uno dei maggiori incassi degli anni 90.

Tornando al piccolo schermo, infine, dal 28 settembre su Italia1 si accendevano i riflettori sul ‪#‎Karaoke‬ e su Rosario Fiorello.


(Del Karaoke si trova ben poco su YT ma questa storica pubblicità del Canta Tu è un cult)

Partito in sordina si rivelò uno dei più grandi successi del decennio. Quel Fiorello che nel 1993 lancerà la hit ‘Si o No’, cover italiana proprio di “Please Don’t Go” dei #DobleYou, uscita ad inizio anno. Ed il cerchio si chiude.

Numeri precedenti:

https://candidonews.wordpress.com/2014/02/15/storia-della-tv-1978/

https://candidonews.wordpress.com/2013/11/29/storia-della-tv-1991/

https://candidonews.wordpress.com/2013/11/01/storia-della-tv-1982/

 

Lo ‘spacchettamento’ del PDL fa aumentare i voti del Centrodestra, domani ‘bomba’ del Cav?


pdl porta a porta

Pronto lo spacchettamento del PDL? Ieri  sera, a Porta a Porta, un sondaggio interessante proponeva tre ipotesi diverse per la coalizione di centrodestra. Il solo Pdl oggi vale circa il 15%. Se Berlusconi creasse una sua lista (Nuova Forza Italia)lasciando in vita il PDL diretto da Alfano la somma dei due partiti arriverebbe al 20%. Un Pdl con Alfano e Berlusconi con gli ex An riuniti in un altro movimento totalizzerebbe circa il 18%.

E’ chiaro quindi che lo ‘spacchettamento’ del Popolo delle Libertà potrebbe far aumentare la platea elettorale del CentroDestra.

mentana

Mentana, tramite twitter, stasera ha ipotizzato una ‘bomba politica’ in arrivo da parte del Cavaliere. Staremo a vedere.

‘The Best Of’: il meglio della Tv italiana, secondo Candido


Ad inizio anno è bene fare un primo bilancio della stagione televisiva in corso. Ho quindi pensato di stilare un ‘Best Of’ dei programmi trasmessi negli ultimi mesi.

Questi i programmi preferiti da Candido. Due per ogni categoria. La palma d’oro va alla terza rete Rai che si ‘aggiudica’ ben 5 podii, seguono La7 a 3, Gruppo Sky a 3, Rai1 a 2 ed uno per Rete4.

Show Televisivi:

Italialand
La7

Il piu grande spettacolo dopo il week end
Rai1


Satira:

G Day
La7

Gli Sgommati
SkyUno-Cielo


News:

TgLa7
La7

SkyTg24
SkyTg24-Cielo

Informazione:

Report
Rai3

Presa Diretta
Rai3


Talk:

Che tempo che fa
Rai3

TvTalk
Rai3

 

Cultura

SuperQuark
Rai1

Sostiene Bollani
Rai3

Telefilm

Downtown Abbey
Rete4

Bones
Fox

Mentana si dimette dalla direzione del Tg La7 ma forse la questione rientra


Notizia clamorosa. Mentana si dimette dalla direzione del Tg la7. Problemi con il cdr del tg. Il tutto è iniziato ieri.

Tvblog
Ha scatenato proteste la sua decisione di non dare conto di una comunicazione con la quale la Federazione della Stampa esprimeva solidarietà con la protesta dei poligrafici.

Il comitato di redazione del telegiornale ha annunciato di voler denunciare il suo direttore a causa di questa decisione e Mentana ha preso atto decidendo di dimettersi:

Ieri pomeriggio ho appreso dalle agenzie di essere stato denunciato alla magistratura ordinaria dal mio cdr. Ho atteso 24 ore per verificare eventuali ravvedimenti, che non ci sono stati. Essendo impensabile continuare a lavorare anche solo per un giorno con chi mi ha denunciato, rassegno da subito le dimissioni dalla direzione del Tg La7.

La redazione del Tg non ci sta e nega di aver mai denunciato Mentana, dice Stefano Ferrante, del comitato di redazione:

«Il cdr non ha denunciato Mentana alla magistratura ordinaria, questo deve essere chiaro».

E poi ha spiegato:

La Fnsi ha mandato un comunicato chiedendo di pubblicarlo, e il cdr ha fatto solo da tramite con il direttore, che non ha ritenuto di leggere il comunicato durante il Tg. Ma da noi non è partita nessuna denuncia.

Le azioni di Telecom Italia Media, società controllante de La7, sono crollate non appena si è sparsa la notizia delle dimissioni:

Senza Mentana il Telegiornale de La7 e l’intera rete rischiano di ritornare nell’anonimato televisivo. Posso sbagliare ma credo che le dimissioni non c’entrino nulla con la possibilità dell’ex conduttore di Matrix di arrivare sulla poltrona del Tg1.

Se, come ipotizzo, le dimissioni rientreranno Mentana avrà  comunque contribuito ad aprire un ampio dibattito sulla necessità di leggere comunicati sindacali durante la conduzione del Telegiornale.

Cattura del boss Zagaria, torna su La7 ‘Bersaglio Mobile’ con Mentana e Saviano


Questa sera torna ‘Bersaglio Mobile‘, la trasmissione ‘una tantum’ di Enrico Mentana che viene messa in onda senza un giorno preciso e solo in caso di un ‘evento’ particolare. Questa sera si parla della cattura del boss camorrista Michele Zagaria:

da blogo.it
È stato arrestato stamane Michele Zagaria, superboss del clan dei casalesi. Era latitante dal 1995. Un latitante di primissimo piano, l’uomo in cima alla lista delle “primule rosse” del Ministero dell’Interno: un nuovo Bernardo Provenzano, per dare un’idea dell’importanza della cattura.

Zagaria è stato catturato durante un blitz congiunto di Carabinieri e Polizia a Casapesenna, in provincia di Caserta. Attivo nel settore edile, Zagaria – detto Michele di Casapesenna, Capastorta, e Manera – aveva portato gli interessi del suo clan nel profondo nord. Facendo vincere appalti su appalti alle “sue” imprese ovunque.

Ospite della puntata Roberto Saviano. Proprio nel 2006 l’autore di Gomorra scriveva di Zagaria:

“Non pis­tole in bocca, non mitra pun­tati dietro la schiena. Ma il doppio bina­rio del cap­i­tale legale e ille­gale che si fon­dono nelle imp­rese edili vin­centi del cartello dei casalesi. Ed è pro­prio la qual­ità impren­di­to­ri­ale del boss man­ager Zagaria ad aver reso le sue ditte vin­centi in tutt’Italia e ege­moni in tutto il mod­e­nese”.

La7: da ottobre un nuovo programma con Roberto Saviano ed Enrico Mentana


In attesa di rivedere Vieni via con me sugli schermi di La7 a maggio 2012, l’autunno 2011 della rete di Telecom potrebbe essere arricchito da un nuovo format condotto da Roberto Saviano ed Enrico Mentana. Lo ha riferito il direttore di rete uscente Lillo Tombolini. Starà a Paolo Ruffini concretizzare il tutto.

Fonte: Tvblog.it