Inizia la nuova stagione Tv, tanti programmi in partenza


Risultati immagini per eurogames canale 5

Palinsesti autunnali ai nastri di partenza! Da lunedì 9 torna la programmazione regolare di molti programmi televisivi. Da Uno Mattina a Mattino 5, da La Vita in diretta, in cui troveremo Lorella Cuccarini ed Alberto Matano, a Pomeriggio 5 della immarcescibile Barbara D’Urso. Nuova stagione anche per Porta a Porta, per Mattina in Famiglia, con Monica Setta e Tiberio Timperi al sabato e Domenica In con Mara Venier dal 15 settembre.

Confermati i principali show degli scorsi anni, da Tale e Quale al GFVip passando per L’Isola, Temptation Island Vip, X factor, Live non è la D’Urso, Fratelli di Crozza sino ad arrivare a Che tempo che fa, traslocato in estate su Rai2.

La7 conferma in blocco i programmi di informazione, dagli speciali di Mentana, a L’Aria che tira, passando per Non è l’Arena, Atlantide, Piazzapulita, Dimartedì, Ottoemezzo, PropagandaLive.

Concentriamoci sulle novità, alcune in arrivo a settembre, altre più avanti:

  • Eurogames: il vecchio Giochi senza frontiere, riveduto e corretto, condotto da Alvin e Ilary Blasi. (Canale5)
  • Amici Celebrities, la versione Vip del talent più famoso, sarà condotto da Michelle Hunziker, affiancata da Maria De Filippi nelle prime puntate (Canale5)
  • Domenica Ventura: il ritorno di Simona Ventura al calcio, sempre sulla seconda rete Rai, prima di Quelli che. Una scommessa. (Rai2)
  • Maledetti Amici Miei, il programma comico con protagonista Giovanni Veronesi, Rocco Papaleo, Sergio Rubini, Alessandro Haber, Max Tortora e Margherita Buy. (Rai2)
  • Assemblea Generale, che segna il ritorno di Serena Dandini sulla terza rete dopo, affiancata da Filippo Timi (Rai3)
  • Eden, Licia Colò sbarca sulla rete di Cairo con un programma sulla natura e sulle emergenze ambientali. Nella primavera 2020. (La7)
  • Ho qualcosa da dirti, in onda dal lunedì al venerdì, condotto da Enrica Bonaccorti. I protagonisti in ogni puntata dovranno svelare qualcosa a qualcuno. (Tv8)
  • L’assedio, Daria Bignardi torna in tv dopo quattro anni con un talk costituito da interviste a vip e gente comune (Nove)

Annunci

Parte ‘Cielo che gol’, il ritorno ‘al calcio’ di Simona Ventura


Alle 14.00 di questo pomeriggio Cielo, il canale free di Sky, si ‘apre’ al mondo del calcio. Cielo che Gol segna il ritorno di Simona Ventura alla conduzione di un programma sportivo dopo ‘Quelli che il calcio‘. Ci sarà anche Alessandro Bonan, già visto nello Sport di Sky Il contenitore di intrattenimento calcistico sarà un mix tra il vecchio Quelli che ed i nuovi temi proposti dalle tv di Murdoch.

TvBlog

Il calcio sarà dunque la portata principale del format grazie alla possibilità di far vedere i gol (ma solo dopo le 18, al termine delle partite) negata alle altre reti free. Ma si preannuncia gustoso anche lo spazio lasciato all’intrattenimento con quattro rubriche:

Cominciamo da Sognando Caressa, una specie di talent per giovani telecronisti sportivi (tra cui una fanciulla particolarmente ferrata, pare) che avranno la possibilità di raccontarci ogni domenica una partita cercando di convincere lo studio e gli esigentissimi conduttori di essere all’altezza del compito. Il migliore otterrà un contratto da Sky.

L’Intervista Flipper si preannuncia il momento più temuto dall’ospite del programma che, posizionato su una pedana, dovrà rispondere alle domande in rapida successione della coppia Ventura – Bonan, nonchè di altri due esperti del pallone: l’inviato speciale della Gazzetta dello Sport Paolo Condò e l’ex calciatore Christian Panucci. Domenica nelle grinfie dei malefici quattro ci sarà il Presidente del Genoa Enrico Preziosi.

Cielo Che Book! ci farà conoscere un vip passando in rassegna un suo immaginario profilo Facebook. Primo ospite: Christian De Sica. Lo spazio per le rubriche si chiuderà col Commissario Ventura: un’inedita SuperSimo farà un vero e proprio interrogatorio all’ospite di turno nell’intento di far emergere retroscena succosi. Domenica inaugurerà questo spazio il boss Flavio Briatore.

Ovviamente all’interno del programma ci sarà posto anche per X Factor grazie all’intervento di Max Novaresi. Per la prima puntata di Cielo Che Gol! ci sarà anche la vincitrice della scorsa edizione: Francesca Michielin.

Sarà interessante verificare gli ascolti del programma, quanto e se vi sarà un incremento di share per Cielo e se Quelli che il calcio risentirà della concorrenza.

Chiude “Quelli che” gestione Ventura: meglio cosi


Questa sera si conclude Quelli che il calcio. Dovrebbe essere l’ultima puntata di Simona Ventura alla guida del programma che fu di Fabio Fazio. Il ‘Quelli che’ di oggi naturalmente non ha nulla a che vedere con lo show inaugurato da Fazio nel lontano 1993 sulla terza rete Rai. Durante gli anni di conduzione della Ventura il programma è stato radicalmente modificato arrivando ad essere un ricettacolo di comparse de l’Isola dei Famosi. E dall’anno prossimo si annunciano conduttori del ‘calibro’ di Caterina Balivo, Facchinetti e Belen. Che tristezza.

Consoliamoci un po’ rivedendo alcuni spezzoni tratti dagli albori della trasmissione. La gestione Fazio ed i primi anni di Ventura, quando “Quelli che” poteva ancora essere visto senza un filo di disgusto.

Sigla Quelli che il calcio

dicembre 1994

Anna Marchesini. 1998

Teocoli

Le prime stagioni della Ventura:

2001

Crozza

Novecento TV: “Canzonissima 1959”


“CANZONISSIMA 1959”

C’erano una volta Mina, Raffaella Carrà, Corrado, Walter Chiari, Nino Manfredi, Lelio Luttazzi, Vianello e Mondaini, Alberto Lupo, Loretta Goggi, Alighiero Noschese….. Il piccolo schermo dei nostri giorni ci “regala” Maria De Filippi, Simona Ventura, Emanuele Filiberto, Pupo, Max Giusti, Antonella Clerici e via dicendo.  Notate delle differenze? Eccezion fatta per Fiorello, che non va in tv da almeno cinque anni, e Paolo Bonolis, che però sembra fossilizzato nelle brutte copie di suoi successi del passato, la televisione del terzo millennio appare quanto meno mediocre. Sia per i contenuti che per gli artisti proposti.

Ieri Canzonissima, Fantastico e le gemelle Kessler, oggi Amici,  Ballando con le stelle e Belen Rodriguez. Ad ogni epoca i suoi idoli, senza passare per moralisti o radical-chic. In tempi di magra televisiva non resta quindi che consolarsi con i successi di un tempo.

Su questo blog abbiamo già parlato di Canzonissima, riferendoci però alle due edizioni “cult” condotte da Corrado e Carrà. Era il 1970 ed il paese, superato il “boom”, stava per precipitare nella crisi economica e nel terrorismo. Ultimi scampoli di serenità in un decennio, il ’70, ricco di amarezze e di tensione.

Questa sera invece parliamo della Canzonissima del 1959, condotta dal trio delle meraviglie: Paolo Panelli, Delia Scala e Nino Manfredi. Tre attori, tre artisti, non solo dei semplici conduttori. La regia della trasmissione era  affidata ad Antonello Falqui. Il programma, nato l’anno prima,  si basava sul concorso canoro tra vari cantanti italiani. In quell’edizione Manfredi acquistò notevole successo grazie alla imitazione di un barista ciociaro chiamato Bastiano divenuto noto grazie alla famosa battuta “Fusse che fusse la vorta bbona”.

Di seguito alcuni video di di Canzonissima 1959:

Per chi volesse leggere le “puntate precedenti” delle rubriche “vintage” ecco qui l’elenco, anno per anno:

2010

2009

2007

“Quelli che..il trash” e “Crozza Alive”


Questo pomeriggio mi è capitato di accendere la tv e guardare per qualche minuto “Quelli che il calcio“. Ebbene, sono rimasto colpito da quanto tale trasmissione somigli sempre piu ad una “Domenica Cinque” qualsiasi. Il Calcio non c’entra piu nulla.

Niente a che vedere con la comicità garbata del programma che vide la luce nel 1993 su RaiTre. Allora il conduttore era Fabio Fazio. C’erano inviati come Everardo Dalla Noce, Suor Paola, Idris, Teo Teocoli. Ben altra statura rispetto agli ospiti di oggi, tratti dai reality e soprattutto dall’Isola dei Famosi, altro prodotto targato Ventura. Tra un risultato e l’altro, nel “Quelli che..” di Fazio c’era anche ironia, simpatia, comicità vera. Cosa è rimasto? Nulla, tranne le esternazioni del Rubicondi di turno. Eppure la degenerazione non è avvenuta subito, con il passaggio del testimone Fazio-Ventura, nel 2001.. ma gradualmente. In principio anche la conduzione Ventura era degna di rispetto. C’erano comici come Maurizio Crozza, Lucia Ocone, Gene Gnocchi. Poi piano piano, complice anche l’abbinamento “Quelli che-Isola”, il totale decadimento.

Ed allora …Zac. Cambio canale, e cosa c’è su “Domenica 5”? Una rissa tra ex del Grande Fratello. Appunto. Mi sento sempre piu lontano da questa televisione.

A proposito, stasera torna un pò di “ossigeno”. Su La7, ore 21.35 inizia “Crozza Alive“, il nuovo show di Maurizio Crozza. Ottimo direi.

Buona tv

Diretta live Amici-X Factor, primi passi verso RaiSet?


In queste ultime settimane si è parlato molto della cosiddetta RaiSet, una sinergia ufficiosa tra Rai e Mediaset per contrastare lo strapotere di Sky, complice l’influenza del Premier sulla tv di stato.  Si era iniziato con Bonolis, uomo Mediaset, che presentando Sanremo assieme a Maria De Filippi con annessa vittoria dell’ex Amici Marco Carta aveva fatto mormorare molti addetti ai lavori.

Oggi arriva un’altra notizia che tende ad avvalorare la tesi sin qui descritta, ma andiamo per gradi. Tutto nasce dallo spostamento di “Amici”, il talent show di Canale 5, al martedi sera. Questa scelta editoriale contrapporrà il programma di Maria De Filippi ad X-Factor, anch’esso in onda di martedi e questo alla conduttrice non è piaciuto molto. Si mormora che tale spostamento sia stato deciso dai dirigenti Mediaset come “punizione” verso la De Filippi stessa, che ultimamente si era lasciata andare ad esternazioni piu o meno gradite dal Biscione, aveva ospitato Bonolis nel suo  programma, con annesso promo al Festival della Rai e per giunta aveva partecipato a Sanremo senza chiedere autorizzazione alcuna.

Una punizione insomma, che la “pasionaria della tv” non ha proprio gradito e per questo ha chiesto a Giorgio Gori, produttore di X-Factor tramite Magnolia, di effettuare un collegamento live tra i due show, cosi da non penalizzare gli ascoltatori i quali si vedranno ora costretti a “scegliere” vista la concomitanza dei programmi. Rai Due, per bocca del suo direttore Marano, ha respinto la proposta ma la “strana situazione” sembra essere solo all’inizio.

Non sarebbe la prima volta che Rai e Mediaset effettuano un collegamento in diretta, già nei primi anni ’90 proprio il marito della De Filippi, Maurizio Costanzo, aveva promosso e realizzato una sereta-evento contro la Mafia assieme a Michele Santoro. In quella occasione Santoro, che andava in onda su RaiTre con “Samarcanda” in prima serata, collegandosi con il “Maurizio Costanzo Show”, cedette il testimone della serata antimafia a Costanzo. Fu una bella iniziativa. La cosa che fa un po tristezza è pensare che la “sinergia” tra aziende concorrenti sia passata dalla battaglia contro la Mafia… ad uno show musicale.

Oscar Tv Rai stasera, soppressi i Telegatti


Questa sera su RaiUno saranno trasmessi gli Oscar Tv, il premio ideato da Daniele Piombi piu di trentanni fa e che solitamente festeggia “mamma Rai”. Carlo Conti, Paolo Bonolis, X factor, Tutti pazzi per amore sono alcuni “nomi” dei vincitori di questa stagione. Quasi tutti targati Rai appunto.

Se la tv pubblica si autofesteggia, Mediaset invece sta per decidere ufficialmente di sospendere la sua di festa e cioè i Telegatti. Il Gran Premio internazionale della TV, ideato da Gigi Vesigna negli anni 60 e poi divenuto il “Festival della tv di Berlusconi” quest’anno non andrà in onda. Problemi di budget, la crisi economica, hanno convinto i dirigenti del biscione a non realizzare la trasmissione che, come prevedibile, avrebbe premiato prevalentemente programmi Mediaset. Cesaroni, Maria De Filippi, Le Iene, Pomeriggio Cinque etc avrebbero fatto da padrone in questa edizione. Pazienza, ce ne faremo una ragione.

La cosa che mi rattrista è la mancanza di un vero “Emmy Award” italiano, e cioè un premio Tv “superpartes” che venga assegnato a chi merita veramente, aldilà della “scuderia” televisiva a cui appartiene. Ma si sà l’Italia è il paese dei Guelfi e dei Ghibellini, anche per queste piccole cose…

Amici, X Factor, GF: stanno arrivando…


reality

Sei stato Nominato! Non c’è scampo cari lettori, prepariamoci perche da lunedi 12 gennaio torna “il padre di tutti i reality”, lo show che ha aperto il vaso di Pandora responsabile della lenta distruzione della televisione italiana e mondiale. Torna il Grande Fratello! Numero Nove. Era l’autunno del 2000 quando questo nuovo modo di fare tv sbarcava sulla rete ammiraglia di Mediaset, Canale 5. All’epoca l’allora Ministro della Pubblica Istruzione, Giovanna Melandri, fece recapitare nella casa di “Taricone e soci” alcuni libri, come atto dimostrativo della importanza della cultura in una trasmissione in cui la stessa era fortemente deficitaria.

Sono passati quasi 9 anni  e ben otto edizioni del GF, che nel frattempo si è riprodotto in una serie di cloni, dall’Isola dei Famosi, alla Talpa, alla Fattoria, alla Pupa ed il secchione. Show poveri di contenuti, ricchi di gossip, volgarità e banalità che hanno distrutto quel poco che rimaneva della tv di una volta, fatta di varietà, balletti e film.

Se prima i ragazzi facevano la fila in cartoleria per prenotare le figurine dei calciatori e le ragazzine andavano a danza il pomeriggio, oggi frotte di teenegers affollano le discoteche ed i centri commerciali per essere provinati dallo staff del GF. Come cambiano i tempi nevvero? Eccoci quindi pronti ad una nuova edizione del reality piu famoso della tv.Piu che pronti, almeno per quel che mi riguarda, direi rassegnati. Speriamo in un flop, anche se sarà difficile. Appuntamento fissato per il 12 gennaio quindi.

Ma il GF quest’anno se la vedrà contro una trasmissione musicale di tutto rispetto, X factor. Da lunedi 12 infatti, su Rai Due, ricomincia il talent Show condotto da Francesco Facchinetti con la partecipazione di Mara Maionchi, Simona Ventura e Morgan come giurati d’eccezione. Partito in sordina lo scorso anno, lo show ha avuto un buon successo di pubblico ma è balzato agli onori della cronaca dopo il clamoroso successo discografico di Giusy Ferreri, seconda classificata (dietro i vincitori, gli Aram Quarter) alla prima edizione di X factor. “Non ti scordar mai di me”, il brano composto da Tiziano Ferro per la cantante è stato il tormentone dell’estate. Il successo per Giusy si è poi ripetuto con “Novembre”, altro singolo presente da settimane nelle hit italiane .

Quest’anno, a mio avviso, i concorrenti di X factor 2 rischiano di essere piu “costruiti” e meno genuini, cosi come ogni reality che si rispetti anche lo show di RaiDue dovrà promuovere la rivalità tra i concorrenti, il pettegolezzo, le liti, i drammi personali, tutti ingredienti che sono mancati la scorsa edizione e che penso siano stati la principale causa degli ascolti non troppo esaltanti. Spero di sbagliarmi.

Rivalità tra i concorrenti, pettegolezzo, liti e drammi personali invece non mancheranno nella edizione serale di Amici, in onda su Canale 5 dal 15 gennaio. Ben lontano dalla prima edizione targata 2000, il “Saranno Famosi” che incoronò come vincitore il cantante (poi sparito) Dennis ma che vedeva la presenza di ragazzi “acqua e sapone” con molto talento e poche paillettes. Ora invece i concorrenti sembrano usciti da un film, per quanto risultano “finti” e stereotipati e soprattutto con meno talento dei predecessori, a mio modesto avviso.

Son sempre piu convinto che certe trasmissioni dovrebbero avere una sola edizione. Il tempo “logora” la genuinità degli show, e visto che certi programmi “puzzano” già dall’avvio, figurarsi come puo finire. Grandi ascolti, bassa qualità. Il futuro della tv del terzo millennio.