RDS Academy, il talent della Radio targato Sky


 

rds_academy

Un mio articolo pubblicato su Termometro Politico.

Da qualche settimana è in onda il primo ‘talent’ per voci radiofoniche. Prodotta da RDS, Sky e Vanity Fair, la prima edizione di RDS Academy, trasmessa da SkyUno ogni lunedì sera, è composta da nove puntate. Le prime tre dedicate alla formazione del cast, le successive alla selezione dei partecipanti.

I tre giudici sembrano ben assortiti. Matteo Maffucci, cantante e componente degli ‘Zero Assoluto’ nonché speaker radiofonico. Giovanni Vernia, attore e comico conosciuto ai più per le sue apparizioni a Zelig. Infine lei, la ‘regina’, Anna Pettinelli, voce storica di RDS. Ed è proprio lei la più esigente, critica e difficile da soddisfare. La conduzione è infine affidata a Diletta Leotta, volto giovane di SkyTg24.

Molti gli ospiti VIP che si susseguono durante le puntate. Dal principe del giornalismo Enrico Mentana ad una delle più brave doppiatrici in circolazione, Giuppi Izzo. Dall’esperto di programmi televisivi Giovanni Benincasa al critico musicale Ernesto Assante. Non mancano poi le stelle di RDS, Rosaria Renna, Claudio Guerrini, Rossella Brescia , Beppe De Marco, Marco Liorni, Filippo Firli, Chiara Papanicolaou e Max Pagani.

Durante il programma i partecipanti intraprendono una vera e propria ‘scuola’, con tanto di corsi di dizione e di lingua inglese. Al contrario di altri talent, dove i giudici a volte sembrano dei semplici ‘orpelli’ del programma, a RDS Academy nulla è scontato. Gli aspiranti conduttori vengono sottoposti alle prove più disparate e non basta essere bravi nel presentare o avere una bella voce per sperare di rimanere in gara. Le qualità devono essere molteplici ed i giovani concorrenti lo stanno sperimentando sulla propria pelle. Con tanto di eliminazioni dolorose ma allo stesso tempo comprensibili. Alla fine di ogni puntata, c’è infatti una prova che viene valutata dalla giuria e che porta ad una eliminazione.

talent tv per lavorare in radio

Dice Anna Pettinelli: “Non sono d’accordo con il termine talent, perché noi abbiamo individuato alcune persone con le qualità richieste, ma poi all’interno dell’Academy di RDS sono cresciuti, noi non abbiamo scelto un talento da lanciare”. Prodotto fresco e con ritmi veloci, ogni puntata dura trenta minuti, la trasmissione è in effetti diversa dai soliti ‘talent’, soprattutto perche tratta di un media ancora non molto esplorato dalla tv. Un buon modo per svelare i piccoli ‘segreti’ del mondo radiofonico. Dalle strumentazioni che permettono ai conduttori di ‘entrare’ nel brano musicale per lanciarlo ai ‘dietro le quinte’ della redazione. Le telecamere, entrando nella radio, riescono a fornire un quadro più completo di come funziona un network.

Sulla struttura del programma, sempre Pettinelli aggiunge: “I ragazzi di RDS Academy hanno studiato otto ore al giorno tantissime cose, dalla dizione alla lingua inglese, la storia della musica, nozioni di giornalismo, di conduzione, tecniche radiofoniche… è un master di altissimo livello (anche per i docenti e i professionisti coinvolti) : RDS Academy è e rimarrà una scuola di radio, che forma un professionista”. In base al successo di pubblico ed al risultato finale sarà possibile capire se l’esperimento lanciato da RDS potrà ripetersi nelle prossime stagioni. Al momento tutto farebbe presupporre di si ma il pubblico, sappiamo bene, sarà l’unico giudice in grado di decidere in modo definitivo.

A Cielo i diritti in chiaro per la Seria A dei prossimi 3 anni


La Serie A va in Cielo! La rete free di Murdoch ha acquistato i diritti ‘in chiaro’ per il campionato di Calcio dei prossimi 3 anni.

Addio 90°minuto? Quale nuova trasmissione sportiva si inventeranno quelli di Sky per ‘attrarre’ pubblico? La sola diretta di SkyCalcioShow con Ilaria D’Amico oppure un programma tutto nuovo, magari condotto dal volto della rete, ovvero Simona Ventura?

Inarrestabile il declino di Viale Mazzini. Crisi economica, nuovi vertici e strategie discutibili hanno privato la Rai di quasi tutto lo sport. La Champions League è tornata a Mediaset che detiene già i diritti della Europa League. Persa anche la Formula Uno, dal prossimo anno su Sky e Cielo, la tv di Stato ha dovuto rinunciare anche al pacchetto ‘free’ del campionato di Serie A.

 

Da TvZoom:

E’ di pochi minuti fa la conferma della firma dell’accordo di tre anni tra la Lega Calcio e l’emittente in chiaro sul digitale terrestre Cielo per la trasmissione dei diritti dai campi delle partite di Serie A e i goal in anteprima rispetto alla Rai. In queste ore è allo studio il format che potrebbe essere già in onda da domenica prossima. Nei giorni scorsi si era parlato di Simona Ventura come conduttrice. A breve usciranno i comunicati ufficiali della Lega e di Cielo.

 

In&Out: RaiNews, SkyTg24, TgCom24, confronto tra le tre reti ‘all-news’


Oggi vi propongo una breve analisi sui tre canali ‘all news’ presenti nel panorama televisivo italiano. Rainews, Skytg24 e TgCom24. Le tre reti, dirette rispettivamente da Corradino Mineo, Sarah Varetto e Mario Giordano, hanno il merito di dare una offerta informativa a copertura totale, senza interruzioni.

Dal punto di vista meramente stilistico, l’ultimo arrivato, TgCom24 puo vantare, a mio giudizio, la sigla piu bella. Per quanto riguarda lo studio, invece, lo scettro va al Tg di Sky, sobrio e colorato. Anche la grafica risulta piu accattivante, in stile SkyNews made in Uk.

Rainews risente degli evidenti limiti economici. La nuova sigla, sullo stile di quella di SkyTg24, appare sicuramente migliore della precedente. La grafica, però, lascia ancora a desiderare. Anche il direttore, a piu riprese, si è lamentato degli scarsi mezzi concessi da Viale Mazzini. ‘“l’unico tg in europa, forse al mondo che lavora senza operatori, con telecamere fisse inchiodate”’ ha detto qualche settimana fa Mineo.

Malgrado le limitazioni finanziarie RaiNews riesce comunque a coprire molti appuntamenti. Ad esempio domenica scorsa la rete è stata protagonista di due dirette consecutive, la manifestazione leghista a Milano e l’assemblea di SeL a Roma. Eventi che SkyTg24 e TgCom24 hanno coperto solo parzialmente.

Gli ascolti poi vedono vincere proprio la rete all-news della Rai:

Il canale più visto del mese è Rai News che ottiene un ascolto medio nella giornata pari a 55.931 telespettatori (0,59% di share) superando il “rivale” Sky Tg24, diretto da Sarah Varetto, che raccoglie 28.046 telespettatori (0,24% di share).

In conclusione, al momento, RaiNews si conferma essere il canale leader nel settore, con Skytg24 come valida alternativa e  TgCom24 ancora tutto da verificare.

‘The Best Of’: il meglio della Tv italiana, secondo Candido


Ad inizio anno è bene fare un primo bilancio della stagione televisiva in corso. Ho quindi pensato di stilare un ‘Best Of’ dei programmi trasmessi negli ultimi mesi.

Questi i programmi preferiti da Candido. Due per ogni categoria. La palma d’oro va alla terza rete Rai che si ‘aggiudica’ ben 5 podii, seguono La7 a 3, Gruppo Sky a 3, Rai1 a 2 ed uno per Rete4.

Show Televisivi:

Italialand
La7

Il piu grande spettacolo dopo il week end
Rai1


Satira:

G Day
La7

Gli Sgommati
SkyUno-Cielo


News:

TgLa7
La7

SkyTg24
SkyTg24-Cielo

Informazione:

Report
Rai3

Presa Diretta
Rai3


Talk:

Che tempo che fa
Rai3

TvTalk
Rai3

 

Cultura

SuperQuark
Rai1

Sostiene Bollani
Rai3

Telefilm

Downtown Abbey
Rete4

Bones
Fox

Sortino contro Santoro, Fiorello contro Guzzanti: scontri Tv nel nome dell’audience


E’ scontro tra ‘concorrenti’. Piazzapulita e Servizio Pubblico, i due programmi di informazione del venerdì sera, hanno aperto le ostilità? La materia del contendere sono i ‘ripetitori’ delle emittenti locali che trasmettono il talk politico di Michele Santoro e che sembra abbiano subito alcuni ‘attentati’ nelle ultime settimane. Un inviato di Piazzapulita, Alessandro Sortino, getta un’ombra sulla veridicità di tali fatti:

Dal Corriere.it
L’oggetto del contendere sono i presunti attentati che avrebbero minacciato la messa in onda del programma di Santoro, in particolare quello ai ripetitori sabotati in Trentino che, per alcune ore, si era pensato fossero un tentativo di boicottaggio del giornalista Rai. E contro il quale lo stesso Santoro aveva preso duramente posizione. Le indagini dei carabinieri hanno poi evidenziato che non si era trattato di un’azione contro il programma. Una «panzana», secondo Sortino, che «è servita a fare pubblicità a Servizio Pubblico a scapito dei concorrenti».

Santoro minaccia querele:

Le parole di Sortino, rilanciate da diversi blog e siti Internet, non sono piaciute a Santoro che ieri in serata ha fatto sapere appunto di essere pronto a sporgere querela.

Per ora comunque la sfida degli ascolti è vinta da Servizio Pubblico, con il 10% di share, che distanzia di molto Piazzapulita di Corrado Formigli, fermo al 6%.

Cambiando trasmissione i toni rimangono comunque ancora accesi. Si parla di Fiorello e del suo nuovo show Il piu grande spettacolo dopo il week end. Campione di ascolti, con quasi 10 milioni di telespettatori ed il 39% di share, il programma dello showman siciliano, ha suscitato l’approvazione di molti ma anche la perplessità di alcuni. L’accusa è la ripetitività, negli ospiti, negli sketch e nella struttura stessa.

Anche Sabina Guzzanti ha espresso qualche critica, a cui Fiorello ha risposto in modo piccato e direi anche inelegante.

«Ogni tanto passo su Fiorello, noiosissimo» dice la Guzzanti.
«@SabinaGuzzanti ciao rosiconaaaaa!!! Pensa che una volta mi facevi ridere adesso mi fai tristezza! #rosica» replica Fiorello.

Il mattatore siciliano ha qualche difficoltà ad accettare le critiche. Anche ieri a TvTalk, la trasmissione di critica televisiva di Rai3, si è scagliato contro chi, nel web, aveva espresso dubbi sullo show.

Personalmente credo che Il piu grande spettacolo dopo il week end sia un bel programma. Si canta, si balla, si ride, si improvvisa. C’è una scrittura dietro, ci sono autori bravissimi, c’è uno showman senza pari. Detto tutto questo avverto anche una certa ripetitività. Giorgia e Jokovic sono ospiti già visti in Stasera pago io e nel Fiorello Show di SkyUno. Come anche i prossimi, Michael Buble in testa. Anche alcune gag della prima puntata sembravano riprese da altri spettacoli, i ‘fiorelli’ mascherati riprendevano i ‘pippi baudo’ del Festival di Sanremo targato Baudo-Chiambretti, tanto per fare un esempio.

Fare delle critiche comunque non equivale a bocciare il programma. E chi non accetta le critiche, motivate naturalmente, non dimostra quell’umità e quella consapevolezza che dovrebbero essere presenti in chi, da anni, affida il suo successo proprio sul pubblico televisivo.

Novità in ‘casa Murdoch’: Buongiorno Cielo sul digitale free, Stalk Radio su SkyUno


Cielo, la tv digitale free del gruppo Murdoch lancia il nuovo programma mattutino di informazione, Buongiorno Cielo. La conduzione è affidata a Paola Saluzzi, già in onda nel pomeriggio di SkyTg24.

Dal sito della tv leggiamo:

Si accende su Cielo un morning show tutto nuovo, nel quale intrattenimento, informazione ed attualità sono protagonisti. Realizzato in collaborazione con la redazione di Sky TG24, Sky Cinema e molti altri partner, Buongiorno Cielo risponde con leggerezza e freschezza a tutte le domande del mattino: dalla sveglia al meteo, dall’oroscopo alle news.

A partire dalle 6.30 Paola Saluzzi ti aspetta in diretta dagli studi di Roma per leggere i principali quotidiani italiani e commentarli nel suo salotto in compagnia degli ospiti. Ma non solo. All’interno del programma trovi anche tantissime rubriche ricche di consigli utili e curiosità: dalla cucina alla moda, dalla salute all’ecologia, dal fitness ai viaggi, dai film da vedere fino agli eventi da non perdere. E c’è anche uno spazio tutto dedicato agli animali.

Rimanendo nel ‘mondo Sky’, anche SkyUno presenta una novità. Da oggi ritorna Stalk Radio, la trasmissione notturna condotta da Dario Cassini e che permette una completa interazione tra pubblico e studio. Un talk notturno per parlare di tutto, da argomenti seri a quelli piu leggeri.

Dal sito di Sky:

Con 25 mila fan su facebook, oltre 70 telefonate, 100 sms ogni notte e commenti “live” ogni 5 secondi all’attivo, la nuova stagione di Stalk Radio è pronta a ripartire sotto la guida dell’esplosivo Dario Cassini. Il talk show più amato dai nottambuli, in diretta congiunta televisiva e radiofonica, non mancherà di riservare siparietti esilaranti e novità. Prima fra tutte la nascita degli Stalk Bar, punti di ritrovo attivati a Roma, Milano e Napoli, dai quali il pubblico potrà interagire liberamente attraverso Skype.

Fox Retro: tornano Wonder Woman, Mary Tyler Moore, Top Secret e La Tata


Fox Retro, il canale vintage offerto dal bouquet Sky, compie due anni e si ‘rinnova’ proponendo serie cult di successo ed alcuni telefilm non riprogrammati da anni.

Dal 17 agosto alle ore 21.00 ritorna Wonder Woman. Fox offre la visione della prima stagione, inedita in Italia e quindi in lingua originale sottotitolata:

Sempre lo stesso giorno Fox Retro propone una delle serie di successo degli anni 70, Mary Tyler Moore. La serie, prodotta dalla CBS per sette stagioni dal 70 al 77, racconta la storia di una donna impegnata nel mondo dei media, single, alla ricerca della persona giusta:

Mary Tyler Moore, dal lunedi al venerdi alle 18.30.

A settembre poi potremo ritrovare altre due serie per affezionati degli anni 80 e 90. La prima è Top Secret, in cui l’ex Charlie’s Angel ‘Sabrina’ veste i panni di una casalinga reclutata, per caso, dalla CIA:

Top Secret verrà trasmesso alle 21, ogni lunedi, a partire dal 19 settembre. Giornalmente invece, alle ore 19.30, sarà Francesca Cacace a tenere compagnia ai telespettatori del canale, con La Tata, telefilm cult anni 90.

Da lunedi 12 settembre