#ProgrammiTV: i vincitori dei sondaggi social


Ecco tutti i vincitori “di stagione” dei #Sondaggi che in queste settimane ho aperto sui social. Categoria per categoria. Grazie a chi di voi ha partecipato. Qui di seguito i risultati completi. Appuntamento alla prossima stagione!

#TvTalk Home edition


Han tenuto compagnia agli spettatori durante il lockdown malgrado l’impossibilità di andare in onda su Rai3, a causa delle disposizioni di distanziamento sociale.

E quindi ecco la diretta facebook ogni sabato, ore 15, nel rispetto delle tradizioni. Massimo Bernardini, Silvia Motta, Sebastiano Pucciarelli e Cinzia Bancone. Un nome, una garanzia: TvTalk. Home edition, in via eccezionale. La tv commentata da chi se ne intende.

Novecento Tv: Gianfranco Funari in ‘Aboccaperta’ (1981)


NOVECENTO 2013

Aboccaperta

Torna Novecento, la rubrica nata per raccontare le produzioni televisive del passato. Il numero di oggi è dedicato, a cinque anni dalla sua scomparsa, ad un personaggio che ha segnato la storia della televisione italiana e non solo. La ‘Telerissa’, la tv della ‘ggente’, questi due neologismi sono stati coniati proprio per descrivere il fenomeno televisivo legato in particolare a Gianfranco Funari  ed al programma che lo ha reso famoso, ‘Aboccaperta‘.

Siamo agli inizi degli anni ’80, il nostro paese stava cambiando in modo repentino e con esso anche il modo di ‘fare tv’. Il pubblico, che per anni si era limitato ad essere ‘osservatore passivo’ dagli schermi delle proprie case ora cominciava a partecipare attivamente alla costruzione delle trasmissioni televisive. Fu cosi ad esempio con Pronto Raffaella, che inaugurò ‘le chiamate da casa‘ con cui i telespettatori potevano partecipare ai giochi del programma.

Con Aboccaperta, andato in onda dal 1981 al 1983 su Telemontecarlo e dal 1984 al 1987 su Rai2, il salto di qualità fu notevole. Le persone comuni divenivano loro stesse ‘protagoniste del programma’, partecipando come pubblico ‘parlante‘ ai dibattiti che si susseguivano in ogni puntata. Le domande poi erano delle più molteplici, da è «favorevole o contrario ai tagli del governo Spadolini» a “permettereste a vostra moglie di andare in spiaggia in topless?”

Frammenti del programma

Ed ecco che le persone in studio si trasformavano in ‘la ggente’, quella che, divisa in fazioni, in modo spicciolo, verace ed a volte volgare, sentenziava su questo o quell’argomento. Qualche tempo dopo la classe politica ha iniziato a ‘sostituirsi’ al pubblico comune dando vita alle ‘arene politiche’Funari è stato quindi l’antesignano di conduttori come Michele Santoro o Maria De Filippi, Aboccaperta il progenitore dei vari Samarcanda, Annozero e Uomini e Donne.

Il conduttore romano continuò nel filone della tv ‘popolare’ con Mezzogiorno E’ sempre su Rai2 per poi passare in Fininvest con ‘Mezzogiorno Italiano‘ sino alla ‘defenestrazione politica’ da parte di Berlusconi per via degli attacchi a Bettino Craxi. Da lì in poi la sua carriera iniziò lentamente a declinare.

Candido Awards, il meglio della Tv 2012-2013


CANDIDO AWARDS2013 copia

Ad un anno dalla prima edizione, tornano i Candido Awards. Cosa sono? Solo una ‘premiazione  virtuale’ delle migliori produzioni nell’ambito televisivo e radiofonico, secondo il mio insindacabile giudizio ovvio. Quest’anno ho aggiunto anche tre categorie relative al Cinema, internazionale, nazionale e della ‘commedia all’italiana’. 

27 categorie, 22 per la tv, 3 per il cinema, 2 per la radio. Il tutto per ‘tirare’ le somme sulla stagione appena conclusa. Non solo premi ‘buoni’ ma anche riconoscimenti alle peggior tv

Pronti, via!!!

Categoria: Informazione

IL TESTIMONE
(MTV)

Categoria: Satira

GAZEBO
(Rai3)

Categoria: Storia e Cultura

ULISSE
(Rai3)

 

Categoria: Fiction

IN TREATMENT
(Sky Cinema)

Categoria: Il flop dei flop


DOMENICA LIVE CON ALESSIO VINCI
(Canale5)

Categoria: Radio, intrattenimento


PER FAVORE PARLATE AL CONDUCENTE
(RaiRadio2)

Categoria: Talk


LE INVASIONI BARBARICHE
(La7)

Categoria: Giornalista Tv

MASSIMO GRAMELLINI
(Rai3)

Categoria: TG

SkyTg24
(Sky)

Categoria: One Man Show


CROZZA NEL PAESE DELLE MERAVIGLIE
(La7)

Categoria: Telefilm, Tv digitale

NCIS
(Rai2)


Categoria: Telefilm, Tv satellitare


SCANDAL
(Fox Life)

Categoria: Radio, informazione


RADIO24

Categoria: Varietà


TALE E QUALE SHOW
(Rai1)

Categoria: Intrattenimento

UNO MATTINA IN FAMIGLIA
(Rai1)

Categoria: Evento Tv


ROBERTO BENIGNI IN ‘LA PIU BELLA DEL MONDO’
(Rai1)

Categoria: Cinema d’Autore internazionale


LA FINESTRA SUL CORTILE (REAR WINDOW)
(1954, di A.Hitchcock con J.Stewart-G.Kelly-R.Burr)

Categoria: Cinema d’Autore italiano


LA GRANDE GUERRA
(1959, di M.Monicelli con V.Gassman-A.Sordi-S.Mangano)

Categoria: Cinema ‘Commedia all’italiana’


IERI, OGGI, DOMANI
(1963, di V.De Sica con M.Mastroianni-S.Loren)

Categoria: Personaggio maschile


MAURIZIO CROZZA


Categoria: Personaggio femminile

 

LUCIANA LITTIZZETTO


Categoria: Personaggio ‘negativo’


BARBARA D’URSO

Categoria: Premio speciale del Blog

TVTALK
(Rai3)

Categoria: Miglior Canale Nazionale

RAI3 – La7

Categoria: Miglior Canale Digitale

IRIS

Categoria: Miglior Canale Satellitare

FOX

Categoria: Peggiore trasmissione Tv


POMERIGGIO 5
(Canale5)

Il bilancio finale vede primeggiare ancora una volta Rai3 con ben 6 riconoscimenti (Ulisse, Tv talk, Gazemo, Gramellini, Littizzetto ed il premio alla rete)  Seguono La7 (Crozza nel Paese delle meraviglie, Le invasioni barbariche, Crozza ed il premio al canale) e Sky (In Treatment, Scandal, SkyTg24 e FoxLife) con 4 e poi da Rai1 ( Uno Mattina in famiglia, Tale e Quale Show e l’evento Benigni) con 3. Canale5 vince come peggiore rete (Domenica Live, Pomeriggio Cinque e Barbara D’Urso).


 

Torna ‘Tv Talk’, il sabato pomeriggio su Rai3


Tv Talk, il programma di approfondimento televisivo di Rai3, riapre i battenti. Appuntamento questo pomeriggio alle 14.55 sulla terza rete Rai. Massimo Bernardini ed il suo team tornano per una nuova stagione all’insegna dall’analisi del mondo della Tv.

La pagina Facebook della trasmissione.

Candido Awards, i migliori programmi di Tv e Radio


Con i Candido Awards intendo ‘premiare’ le produzioni migliori nell’ambito televisivo e radiofonico, secondo il mio insindacabile giudizio naturalmente.

24 categorie, 20 per la tv e 4 per la radio. Il tutto per ‘tirare’ le somme sulla stagione appena conclusa. Non ci saranno solo dei riconoscimenti, tre categorie saranno infatti dedicate alle peggiori cose viste in Tv.

Siete curiosi? Ed allora cominciamo!

Categoria: Informazione

Per aver trattato temi scottanti con determinazione, professionalità e puntualità, il programma di Informazione dell’anno è:

PRESADIRETTA (Rai3)

Categoria: Satira

Per aver allietato le serate dei telespettatori usando l’ironia come principale arma di distrazione dalla dura quotidianità, il programma di Satira dell’anno è:

Gli Sgommati (SkyUno)

Categoria: Storia

Per il lavoro portato avanti in ogni edizione, che consente al pubblico di ‘immergersi’ nella Storia assaporandone tutte le sue sfaccettature, il programma di Storia scelto da Candido è

ULISSE (Rai3)

Categoria: Cultura

Per la capacità di raccontare i libri catturando l’interesse dello spettatore e permettendo, attraverso quiz e giochi, di recepire sempre nuove informazioni. Il programma dell’anno è :

Per un pugno di libri (Rai3)

Categoria: Fiction

Per essere riuscito a non far rimpiangere ‘l’originale’ dando una nuova ‘giovinezza’ a personaggi già conosciuti, la Fiction dell’anno è :

Il  giovane Montalbano (Rai1)

Categoria: Il flop dei flop

Per aver battuto ogni record come programma ‘delusione.  Nato per copiare una trasmissione musicale di successo e concluso dopo sole poche puntate a causa del basso ascolto, il Flop dei Flop dell’anno è

Star Academy (Rai2)


Categoria: Radio, intrattenimento

Per riuscire a divertire gli ascoltatori dopo piu di quindici anni di messa in onda, con ironia intelligente, mai volgare e spesso ‘ficcante’, il programma radiofonico di intrattenimento per Candido è :

Il ruggito del Coniglio (RaiRadio2)

Categoria: Talk

Per la completezza e la variabilità dei temi trattati conditi dalla verve ironica di Luciana Littizzetto e dal buonsenso di Massimo Gramellini, il programma di talk dell’anno è

Che tempo che fa (Rai3)

Categoria: Giornalista Tv

Per la competenza dimostrata ed il grande lavoro svolto, da piu di sei anni, su RaiNews. Il giornalista televisivo dell’anno, secondo il blob, è:

Corradino Mineo (RaiNews)

Categoria: Radio, economia ed informazione

Per l’originalità e la schiettezza con cui viene affrontato uno dei temi piu complicati ma oramai indispensabile. Il riconoscimento di Candido per quanto riguarda l’informazione economica (e non solo) trasmessa in Radio va a Oscar Giannino per:

Nove in punto, la versione di Oscar (Radio24)

Categoria: TG

Per la completezza di informazione unita ad una grafica innovativa e ad una squadra di giornalisti giovani e competenti, il Telegiornale dell’anno è:

SkyTg24 (Sky)

Categoria: One Man Show

Per l’ironia, la sagacia e la puntualità nel fare satira in un periodo molto difficile per il nostro paese. Il miglior One man show dell’anno è:

Italialand (La7)

Categoria: Radio, Programma Musicale

Per la scelta del cast, degli ospiti e dello stile. Il miglior programma radiofonico a contenuto musicale è:

Radio2 Social club (RaiRadio2)

Categoria: Telefilm, Tv digitale

Per lo stile, l’intreccio delle storie e l’ambientazione tipicamente ‘vittoriana’ che riporta lo spettatore ad un tempo lontano decisamente affascinante. Il Telefilm dell’anno, per la Tv digitale è:

Downtown Abbey (Rete4)


Categoria: Telefilm, Tv satellitare

Per essere riuscito ad affrontare un ‘classico’ dei fumetti horror in modo fedele ma al tempo stesso originale rispetto ai soliti zombie-movie seguendo il filone dele serie post-apocalittiche. La miglior serie tv trasmessa via satellite è

The Walking Dead (Sky, Fox)


Categoria: Radio, miglior speaker

Per riuscire ad allietare le giornate con grazie, gentilezza, dolcezza, competenza e simpatia. La speaker dell’anno per il blog è:

Rosaria Renna (Rds)


Categoria: Varietà

Per aver dato una ventata d’aria fresca agli odierni chichè delle trasmissioni di intrattenimento. Il miglior varietà dell’anno è:

Tale e Quale Show(Rai1)

Categoria: Informazione televisiva

Per essere riusciti ad analizzare il mondo della televisione con competenza senza scadere nella noia. La migliore trasmissione di informazione (e critica) televisiva è:

Tv Talk (Rai3)

Categoria: Evento Tv

Per aver avuto il coraggio di portare il Teatro in televisione attraverso le opere di Eduardo De Filippo. L’Evento Tv dell’anno è:

Questi Fantasmi (Rai1)

Categoria: Peggiore trasmissione Tv

Il peggio del trash concentrato nel primo pomeriggio di Canale 5, la quinta essenza di tutto ciò che fa ‘male’ alla tv. La peggior trasmissione dell’anno non poteva che essere :

Uomini e Donne (Canale5)

Categoria: Personaggio maschile

Già visto in ‘Dieci Inverni’ ed in altre produzioni cinematografiche, quest’anno ha avuto grande notorietà grazie alla bravura nella intrepretazione del ‘Giovane Montalbano’. Il personaggio televisivo maschile dell’anno è:

Michele Riondino


Categoria: Personaggio femminile

Autentica sorpresa nel panorama televisivo di quest’anno, con la sua bravura è riuscita a convincere ed a far divertire. Il personaggio femminile per Candido è:

Virginia Raffaele


Categoria: Personaggio ‘negativo’

Per aver fatto parla di se non per la sua bravura ma per il suo stile di vita. Il personaggio negativo dell’anno per il blog è:

Belen Rodriguez

 

Il bilancio finale vede Rai3 ‘regina’ del Blog con ben 5 riconoscimenti (Presadiretta, Ulisse, Per un pugno di libri, Tv talk e Che tempo che fa)  Seguono Rai1 (Il Giovane Montalbano, Tale e Quale Show e Questi Fantasmi) e Sky (gli Sgommati, The walking dead e Skytg24) con 3. Canale5 e Rai2 invece si classificano tramite due produzioni negative (Star Academy e Uomini e Donne).

La Rai ottiene anche i due volti ‘dell’anno’ (Riondino e Raffaele) mentre Mediaset si aggiudica il personaggio negativo (Rodriguez).

Sortino contro Santoro, Fiorello contro Guzzanti: scontri Tv nel nome dell’audience


E’ scontro tra ‘concorrenti’. Piazzapulita e Servizio Pubblico, i due programmi di informazione del venerdì sera, hanno aperto le ostilità? La materia del contendere sono i ‘ripetitori’ delle emittenti locali che trasmettono il talk politico di Michele Santoro e che sembra abbiano subito alcuni ‘attentati’ nelle ultime settimane. Un inviato di Piazzapulita, Alessandro Sortino, getta un’ombra sulla veridicità di tali fatti:

Dal Corriere.it
L’oggetto del contendere sono i presunti attentati che avrebbero minacciato la messa in onda del programma di Santoro, in particolare quello ai ripetitori sabotati in Trentino che, per alcune ore, si era pensato fossero un tentativo di boicottaggio del giornalista Rai. E contro il quale lo stesso Santoro aveva preso duramente posizione. Le indagini dei carabinieri hanno poi evidenziato che non si era trattato di un’azione contro il programma. Una «panzana», secondo Sortino, che «è servita a fare pubblicità a Servizio Pubblico a scapito dei concorrenti».

Santoro minaccia querele:

Le parole di Sortino, rilanciate da diversi blog e siti Internet, non sono piaciute a Santoro che ieri in serata ha fatto sapere appunto di essere pronto a sporgere querela.

Per ora comunque la sfida degli ascolti è vinta da Servizio Pubblico, con il 10% di share, che distanzia di molto Piazzapulita di Corrado Formigli, fermo al 6%.

Cambiando trasmissione i toni rimangono comunque ancora accesi. Si parla di Fiorello e del suo nuovo show Il piu grande spettacolo dopo il week end. Campione di ascolti, con quasi 10 milioni di telespettatori ed il 39% di share, il programma dello showman siciliano, ha suscitato l’approvazione di molti ma anche la perplessità di alcuni. L’accusa è la ripetitività, negli ospiti, negli sketch e nella struttura stessa.

Anche Sabina Guzzanti ha espresso qualche critica, a cui Fiorello ha risposto in modo piccato e direi anche inelegante.

«Ogni tanto passo su Fiorello, noiosissimo» dice la Guzzanti.
«@SabinaGuzzanti ciao rosiconaaaaa!!! Pensa che una volta mi facevi ridere adesso mi fai tristezza! #rosica» replica Fiorello.

Il mattatore siciliano ha qualche difficoltà ad accettare le critiche. Anche ieri a TvTalk, la trasmissione di critica televisiva di Rai3, si è scagliato contro chi, nel web, aveva espresso dubbi sullo show.

Personalmente credo che Il piu grande spettacolo dopo il week end sia un bel programma. Si canta, si balla, si ride, si improvvisa. C’è una scrittura dietro, ci sono autori bravissimi, c’è uno showman senza pari. Detto tutto questo avverto anche una certa ripetitività. Giorgia e Jokovic sono ospiti già visti in Stasera pago io e nel Fiorello Show di SkyUno. Come anche i prossimi, Michael Buble in testa. Anche alcune gag della prima puntata sembravano riprese da altri spettacoli, i ‘fiorelli’ mascherati riprendevano i ‘pippi baudo’ del Festival di Sanremo targato Baudo-Chiambretti, tanto per fare un esempio.

Fare delle critiche comunque non equivale a bocciare il programma. E chi non accetta le critiche, motivate naturalmente, non dimostra quell’umità e quella consapevolezza che dovrebbero essere presenti in chi, da anni, affida il suo successo proprio sul pubblico televisivo.

Riprende TvTalk, su Rai3. Ferrara, ospite, attacca pesantemente il programma


Questo pomeriggio ricomincia TV TALK. Massimo Bernardini torna a condurre il programma di informazione televisiva del sabato pomeriggio di Rai3. Dalle 14.50.

E parte subito lo scazzo. Il protagonista è Giuliano Ferrara, ospite in collegamento, per parlare del suo programma ‘Radio Londra‘. Dopo una presentazione non estusiasmante fatta in studio in riguardo agli ascolti deludenti della striscia serale condotta dal direttore del Foglio, Ferrara sbotta contro Bernardini e contro il programma a causa dell’accostamento Strauss-Kahn/Berlusconi fatto durante la puntata.

Il video: